Dominio di Muller in Gara 2 al Nurburgring

20 Settembre 2020 - 20:18
|

Lo svizzero trionfa davanti a Frijns e Rast, con Audi già campione tra i costruttori




Le intense tre settimane consecutive per il DTM si chiudono nel segno del grande protagonista di questo 2020, Nico Muller. Lo svizzero dell’Audi, leader del campionato, trionfa in modo autoritario nella Gara 2 corsa sulla versione Sprint del Nurburgring. Nulla da fare per il suo rivale, Robin Frijns, che si è dovuto accontentare del 2° posto. Un buon risultato, comunque, per l’olandese per restare non molto distante da Muller nella corsa al titolo. 3° posto, invece, per Renè Rast, mai entrato realmente nel vivo nella lotta alla vittoria odierna. Non è riuscita a bissare il podio di ieri la BMW, con Van der Linde e Wittmann che hanno chiuso al 4° e 5° posto dietro al terzetto Audi. Proprio la casa di Ingolstadt, grazie ai punti raccolti oggi, si aggiudica di già il titolo costruttori a tre round dalla fine della stagione.

Cronaca della gara

Dopo il caos di ieri con ben tre Safety Car, la gara di oggi è stata quasi del tutto priva di emozioni. Al via Frijns scatta bene e tiene il comando, mentre Habsburg perde subito due posizioni a vantaggio di Muller e Rast. La leadership dell’olandese, però, dura poco perché lo svizzero in pochi giri lo passa e scappa via. Dopo un’ottima partenza che lo aveva proiettato al 6° posto, Robert Kubica deve ritirarsi per un problema tecnico sulla sua M4. Un grande peccato per il polacco che aveva una grande occasione per lottare potenzialmente per la Top 5. Il valzer dei pit-stop lascia inalterate le prime tre posizioni, mentre premia la strategia di Van der Linde, che balza 4° davanti a Wittmann. A pochi giri dal termine Green accusa dei problemi sulla sua Audi e si ritira. Nelle fasi finali le posizioni si cristallizzano ancor più, col solo Habsburg che prova ad avvicinarsi a Wittmann, ma senza successo.
Quindi, oltre a Muller, Frijns e Rast, terminano a punti anche Van der Linde, Wittmann, Habsburg, Rockenfeller, Glock, Duval e Aberdein.

Nella lotta al titolo piloti le posizioni restano invariate, con Muller che riesce a rimettere qualche punto di sicurezza tra sé e Frijns. Infatti, lo svizzero è a 242 punti, 18 in più dell’olandese compagno di squadra. Rimane abbastanza staccato Rast, 3° a 47 punti da Muller e a 29 da Frijns.

Dopo questo tour de force tra Assen e il Nurburgring, il DTM si prende due settimane di pausa. Infatti, il campionato turismo tedesco tornerà in pista nel weekend del 9-11 ottobre a Zolder, in Belgio.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Audi Sport | Twitter Page

Non ci sono commenti