Romeo Ferraris cambia idea e porta un’Alfa nel WTCR 2020

20 Agosto 2020 - 15:02
|




Sembrava essersi conclusa, con la fine della passata stagione, l’avventura di Alfa Romeo nel Mondiale Turismo. Due vittorie, nove podi e un giro veloce nell’albo d’oro della Giulietta TCR nei primi due anni del WTCR. Una vita che sembrava breve per la vettura italiana “abbandonata” dopo il cambio di progetto di Romeo Ferraris e la volontà di spostarsi nel Pure ETCR con la nuova Giulia elettrica.

Con la riapertura delle iscrizioni al mondiale, però, c’è stato un’inversione di rotta e il ritorno della Giulietta TCR nella terza stagione. Data la tarda iscrizione, per regolamento il Team Mulsanne dovrà schierare una sola vettura contro le due di tutti gli altri team già presenti nella lista dei partecipanti. Non è ancora stato svelato il nome del pilota che avrà l’onore di portare la vettura italiana nelle sei piste europee di questa mini stagione WTCR che inizierà tra meno di un mese.

“Tante cose sono cambiate negli ultimi mesi, ma non il nostro approccio alle corse e il modo con cui viviamo la nostra passione – ha affermato il Manager Operativo di Romeo Ferrari, Michela Cerruti -. Contrariamente a quanto pianificato, le auto della scorsa stagione sono ancora con noi e ci è sembrato naturale continuare questo viaggio. Abbiamo deciso di supportare il progetto del Team Mulsanne e gli sforzi di Eurosport Events nell’organizzare la stagione 2020 del WTCR in tempi così difficili e duri. Crediamo che sia importante dare un messaggio positivo, anche ai nostri clienti nel mondo. I sei round saranno una sfida interessante che intraprendiamo con piacere. A breve annunceremo la nostra line-up”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Press / Clement Marin / DPPI

Non ci sono commenti