Michelisz vince Gara 1 e allunga su Guerrieri (4°) e Muller (7°)

15 Dicembre 2019 - 9:48
|

Norbert Michelisz domina gara 1 in Malesia, seguito da Panis e Tarquini. Ottima rimonta di Guerrieri, 4° e Muller, 7°. Alle 11.00 Gara 2 con Ma Qing Hua ed Alfa Romeo in Pole Position.




In una Gara 1 contraddistinta da una pista umida e da un meteo incerto ha avuto la meglio Norbert Michelisz, partito dalla prima posizione, ora sempre più leader in classifica piloti. Per Michelisz si tratta della 14^ vittoria a bordo di una vettura Turismo, la 6^ nel WTCR.

LA CRONACA DELLA GARA
Il pilota ungherese di casa Hyundai approfitta della quasi incomprensibile partenza sotto regime di Safety Car per giungere alla staccata di curva 1 con un vantaggio rassicurante sulla Cupra di Panis.

I piloti che montano le gomme da bagnato fanno fatica, tra questi soprattutto Vervish, nel primo giro sorpassato da Farfus, Tarquini, Ma Qing Hua e Guerrieri. Quest’ultimo concretizza un bellissimo sorpasso all’esterno di curva 5 proprio nei confronti dell’Audi guidata dal belga e, nello stesso giro, è protagonista di un duello stupendo con l’Alfa Romeo di Ma Qing Hua, col quale percorrere affiancato quasi tutta la pista. Il sorpasso viene ultimato nell’ultima curva dell’ultimo giro.

In grande spolvero e costretto alla rimonta, Guerrieri non perde tempo ed in curva 1, all’inizio del secondo giro, si libera di Farfus che, pochi istanti dopo, viene superato anche da Ma Qing Hua, Ceccon e dalla strabiliante Wild Card Oliveira. Nel frattempo anche Muller, partito 18°, non demorde e si lancia in un recupero che lo porta in Top10 dopo soli due passaggi.

Al 4° giro di gara Tarquini sorpassa Girolami, in crisi con gli pneumatici da bagnato. L’argentino, dunque, concede il passaggio al compagno di squadra Guerrieri, subendo tuttavia il sorpasso da parte di Azcona. Con Michelisz al comando, Guerrieri 4° e Muller 7° nulla cambierebbe in classifica piloti, se non il vantaggio di punti dell’ungherese sui due inseguitori.

Grande crisi per Girolami, che al giro 5 subisce il sorpasso di Muller, bravo a sfruttare il corridoio esterno in uscita dalla seconda curva. Nel frattempo il compagno di squadra Bjork si ferma ai box, giocando la rischiosa carta delle quattro gomme d’asciutto. Due giri dopo è il turno di Farfus, autore di una gara a gambero vista l’infelice scelta di pneumatici. Anche per l’Alfa Romeo la prima gara a Sepang si rivela tutt’altro che positiva: dopo una fase iniziale all’attacco, i due piloti del Team Mulsanne perdono ritmo e posizioni.

Iniziando l’8° giro troviamo Michelisz al comando, seguito da Panis e Tarquini. La lotta per il 4° posto si fa più vivace, con Guerrieri che è seguito da un velocissimo ma fedele Oliveira e Muller. Il transalpino, rapido in curva ma lento in rettilineo, prova a sorpassare la Wild Card senza riuscire nell’impresa.

Le posizioni rimangono congelate sino al traguardo. Michelisz conquista un successo fondamentale che lo avvicina sempre più alla conquista del titolo WTCR. Lodevole, comunque, la gara di Guerrieri e Muller, mai domi nel costante recupero di posizioni. Sorprendente, invece, Oliveira, ottimo scudiero di Guerrieri negli ultimi giri di gara.

La classifica piloti ora vede Michelisz al comando con 351 punti, 27 in più di Guerrieri. Muller, invece, si ritrova in una situazione più complicata visti i 35 punti che lo separano dall’alfiere Hyundai.

Prossima gara alle ore 11.00, in diretta su Eurosport1. Ma Qing Hua, alla guida dell’Alfa Romeo, partirà dalla Pole Position.

RISULTATI UFFICIALI GARA 1 – RACES OF MALAYSIA

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Center / Gregory Lenormand / DPPI

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: