Razgatlioglu e la Yamaha al comando nei test di Portimao

27 Gennaio 2020 - 21:18
|

Solo Razgatlioglu fa meglio di Redding nella seconda giornata di test a Portimao




Giunge al termine anche la seconda giornata di test per quel che riguarda la Superbike. A far segnare il best lap al termine di una giornata condizionata da numerose bandiere rosse è stato il turco Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM), autore di un notevole 1.40’804 sebbene i pochi giri all’attivo. Si ferma in seconda piazza il leader del day-1 Scott Redding staccato di 79 millesimi dal pilota Yamaha con la sua Ducati del team ARUBA.IT Racing. Si riconferma protagonista con il terzo miglior crono, Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) a poco meno di due decimi alla vetta.

Salgono vertiginosamente i distacchi in quarta piazza dove troviamo Michael van der Mark con la seconda Yamaha ufficiale, a precedere il gallese Chaz Davies e Leon Haslam con la prima Honda del team HRC. Attardato Alvaro Bautista che oggi chiude con il 15° crono. Lo spagnolo ha preferito concentrarsi maggiormente sul lavoro di sviluppo e sulla conoscenza della moto piuttosto che sul tempo. Nei dieci anche la coppia BMW Motorrad WorldSBK Team composta da Eugene Laverty e Tom Sykes, seppur con distacchi molto elevati. Ritorno in pista per Leon Camier con la Ducati del team Barni.

Classifica test Superbike Portimao, Day-2

  • 1° Toprak Razgatlioglu – 1.40’804
  • 2° Scott Redding – 1.40’883
  • 3° Loris Baz – 1.40’994
  • 4° Michael van der Mark – 1.41’426
  • 5° Chaz Davies – 1.41’599
  • 6° Leon Haslam – 1.41’655
  • 7° Tom Sykes – 1.41’786
  • 8° Eugene Laverty – 1.41’990
  • 9° Federico Caricasulo – 1.42’030
  • 10° Garrett Gerloff – 1.42’045
  • 11° Michael Rinaldi – 1.42’309
  • 12° Leandro Mercado – 1.42’462
  • 13° Javier Fores – 1.42’802
  • 14° Sylvain Barrier – 1.43’458
  • 15° Christophe Ponsson – 1.43’480
  • 16° Alvaro Bautista – 1.43’559
  • 17° Sandro Cortese – 1.43’804

Impegnati in Portogallo anche i piloti della Supersport. A segnare il miglior riferimento della seconda giornata è stato Jules Cluzel (GMT94 Yamaha), capace di mettersi alle spalle il debuttante italiano Andrea Locatelli (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team) e l’ex-Moto2 Steven Odendaal (EAB Ten Kate Racing). Continua quindi l’egemonia Yamaha: il primo pilota non in sella alla moto di Iwata è Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing), quarto a precedere Corentin Perolari ed il compagno di squadra Philipp Oettl . Continua a stupire in sella alla CBR600RR del team Dynavolt il giapponese Hikari Okubo.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © WorldSBK

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: