Alex Lowes batte Rea al photofinish per la vittoria di Gara2

01 Marzo 2020 - 6:10
|

L'inglese ottiene la sua prima vittoria in Kawasaki e va in testa al campionato. Redding sul podio davanti a Van Der Mark, out Razgatlioglu




La Gara2 della Superbike a Phillip Island non ha deluso in quanto a competitività e spettacolo trovando in Alex Lowes il terzo vincitore diverso del weekend, con l’inglese che ha regolato Jonathan Rea sul filo di lana per la sua prima vittoria con la Kawasaki.

La gara è stata molto tirata e incerta fino alla fine, esattamente come lo sono state le altre due corse del weekend, con un gruppo di testa molto folto dove i sorpassi sono stati all’ordine del giorno: Lowes rompe gli indugi prima al 19° giro superando Michael Van Der Mark per la seconda posizione, e poi al 21° giro ha passato Rea portandosi in testa alla gara, resistendo poi al ritorno del Campione del mondo che al traguardo deve però arrendersi al suo nuovo compagno di squadra per 37 millesimi. Per Lowes questa di oggi è la sua seconda vittoria in carriera in Superbike dopo la prima affermazione risalente a Brno 2018, e dopo questo weekend è il leader del campionato.

Chiude il podio alle spalle delle due Kawasaki Scott Redding, terzo con la Ducati in una gara in cui non ha mai dato l’impressione di averne per la vittoria, ma è stato bravo a rimanere nel gruppo di testa negli ultimi giri per poi affondare il colpo su Van Der Mark per la terza posizione all’ultimo giro: per il campione del BSB 2019 tre podi (3 volte terzo) in tre gare è da considerarsi un ottimo inizio. Fuori dal podio Van Der Mark, per larghi tratti in seconda posizione nel finale nulla ha potuto contro le Kawasaki e Redding, vedendo sfumare il podio a poche curve dal traguardo.

Quinto posto per un ottimo Chaz Davies, capace di rimontare dal fondo dello schieramento, con Alvaro Bautista alle sue spalle in sesta posizione e autore a sua volta di una gara positiva. Maximilian Scheib è il migliore dei piloti indipendenti con il settimo posto conquistato con la Kawasaki del team ORELAC Racing VERDNATURA davanti a Loris Baz, solo ottavo dopo una gara di vertice, che lo ha visto anche in testa per qualche giro, ma è rimasto coinvolto nel ritiro di Toprak Razgatlioglu: all’inizio del 20° giro Toprak è vittima di un problema tecnico sulla sua Yamaha alla curva Stoner, e si allarga verso l’esterno dove però trova Baz, che stava facendo una traiettoria ancor più esterna e il francese è stato costretto così a finire nell’erba riuscendo in qualche modo a salvarsi dal cadere e a riprendere la via della pista.

Sandro Cortese e Tom Sykes completano la Top-10, mentre è una gara da dimenticare per i piloti italiani, entrambi ritirati per via di due cadute: Michael Ruben Rinaldi è stato steso alla curva 10 del secondo giro da Leon Haslam, troppo aggressivo in un tentativo di sorpasso nei suoi confronti, mentre Federico Caricasulo è caduto alla stessa curva all’11° giro.

La classifica del campionato al termine del primo weekend di gara vede Lowes in testa con 51 punti davanti a Redding con 45 punti, Razgatlioglu fermo a 34, Rea a 32 e Van Der Mark a 31.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Alex Lowes / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: