Fastback | GP Macao 2017 – Tra i due litiganti… Dan Ticktum gode!

19 Novembre 2020 - 12:51
|




Il Gran Premio di Macao è l’evento più importante e prestigioso della stagione di Formula 3, valevole per la Coppa del Mondo FIA di categoria e che ogni anno vede partecipare piloti da tutto il mondo. Sulle strade del Circuito cittadino da Guia le emozioni e i colpi di scena sono all’ordine del giorno, con i 6,1 km del tracciato dell’ex colonia portoghese pronti a non perdonare ogni minimo errore.

Nel 2017 va in scena la 64° edizione del Gran Premio di Macao per quel che riguarda la Formula 3. Tra i protagonisti gli occhi puntati sono tutti su Lando Norris, dominatore della Formula 3 European Championship e pupillo della McLaren da diverse stagioni, con Callum Ilott, Maximilian Gunther e Joel Eriksson pronti a rinnovare la sfida con il talento inglese.

Al sabato Ilott fa sua la Qualifying Race, che gli consente di partire dalla pole position per la Main Race di domenica: Ilott vince con oltre sette secondi di vantaggio su Eriksson e Sergio Sette Camara, proveniente dalla Formula 2 e capace di mettersi subito in mostra chiudendo terzo la gara del sabato. Alle loro spalle la griglia di partenza della Main Race vede Gunther in quarta posizione davanti a Ferdinand Habsburg, Pedro Piquet e Lando Norris, solo settimo. Dan Ticktum, Yuhi Sekiguchi e Guanyu Zhou completano la Top-10.

Il 19 Novembre 2017 va in scena la Main Race, valevole per la 64° edizione del Gran Premio di Macao. Al via Eriksson prende subito la testa ai danni di Ilott, con Sette Camara subito dietro ed Habsburg che ha passato Gunther per la quarta posizione, mentre Marino Sato va a sbattere e non terminando nemmeno il primo giro, procurando una Full Course Yellow. Alla ripartenza Ilott cerca subito di riprendersi la vetta e attacca Eriksson nel rettilineo che porta alla frenata dell’Hotel Lisboa arrivando però al contatto! Eriksson è costretto al ritiro mentre Ilott rientra in pista in fondo al gruppo: un vero disastro per due dei favoriti per la vittoria.

Di conseguenza, Sergio Sette Camara si trova in testa alla corsa al terzo giro davanti a Gunther, che si è ripreso la posizione su Habsburg e si ritrova secondo grazie al contatto tra Eriksson e Ilott. Ad approfittare di questa situazione sono anche gli inglesi Norris e Ticktum, ora in quarta e quinta posizione.

Dopo due giri dietro la Safety Car la gara riparte, con Sette Camara che mantiene la testa della corsa difendendosi perfettamente dall’attacco di Gunther alla Lisboa, con Habsburg, Norris e Ticktum che rimangono incollati ai primi. Gunther fa il giro più veloce e ci riprova all’ottavo giro su Sette Camara, ancora una volta abile a chiudere la porta in frenata, mentre Habsburg dietro resiste a Norris, che dopo la curva Mandarin si era affiancato al pilota austriaco.

Sette Camara allunga, Gunther non riesce a seguire il suo ritmo e viene scavalcato da Habsburg all’undicesimo giro prima di arrivare alla curva Lisboa, con l’austriaco che si lancia all’inseguimento di Sette Camara. Gunther è in difficoltà e al giro seguente viene attaccato anche da Norris, riuscendo però a resistere, con Ticktum che prova ad infilarsi ma senza successo. Intanto Ralf Aron in sesta posizione ha raggiunto questo gruppo, iniziando a farsi vedere nei confronti di Ticktum.

Al 13° giro Ticktum cerca di attaccare Norris, prima andando all’interno e poi verso l’esterno, ma il pilota Carlin chiude ancora la porta e poi cerca uno spazio per passare Gunther alla San Francisco per il terzo posto; Norris vuole passare e al tornantino Melco arriva addirittura a toccare la Prema del tedesco. Al giro seguente Norris cerca di passare Gunther: i due arrivano affiancati alla Lisboa con Norris che ha più velocità, ma all’esterno dei due sbuca Ticktum che con un’incredibile staccata supera sia Norris che Gunther portandosi in un colpo solo al terzo posto! Un sorpasso bellissimo che si rivelerà decisivo, con Gunther che perde la posizione anche a vantaggio di Aron alla curva San Francisco.

Davanti Habsburg ha agganciato Sette Camara, e i due si preparano ad un ultimo giro infuocato. I due iniziano il 15° e ultimo giro con Habsburg che affianca Sette Camara alla Mandarin per arrivare alla Lisboa, dove Sette Camara riesce a difendersi mantenendo la linea interna. Habsburg si fa vedere in continuazione per tutto il giro, mostrando di averne di più rispetto al suo avversario, mentre alle sue spalle il terzetto composto da Ticktum, Norris e Aron si avvicina.

Sette Camara si difende con i denti, Habsburg cerca di passare all’ultima curva all’esterno, ma una volta terminato il sorpasso sia lui che Sette Camara vanno a sbattere! Ticktum arriva da dietro, evita i detriti presenti sul traguardo e va a vincere il Gran Premio di Macao nel modo più incredibile! Non ne approfitta solo Ticktum, ma anche Norris e Aron passano indenni andando a completare il podio, con Habsburg che dopo esser finito a muro riesce a tagliare il traguardo in quarta posizione su tre ruote! Un finale di gara incredibile, ricco di colpi di scena e sorprese, degno del miglior Gran Premio di Macao!

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Dutch Photo Agency/Red Bull Content Pool

Non ci sono commenti