Yamaha, Viñales: “Un buona prima giornata”. Rossi: “Poco grip e tanto vento, ma il passo c’è”

25 Settembre 2020 - 21:01
|
GP Catalunya 2020

Le parole dei piloti Yamaha ufficiale, costantemente in Top 10 nel venerdì del Montmelò con buone sensazioni




Buona giornata per la Yamaha alla partenza del weekend catalano. Tutte e quattro le moto, ed in particolare i due piloti ufficiali, sono nella provvisoria Top 10 con Viñales 4° e Rossi 10°

Maverick Viñales, fresco vincitore di “Misano 2”, è contento del suo venerdì, conscio però di dover fare ancora degli step a livello di set-up: “Sono molto contento della vittoria della scorsa settimana, ci dà un po’ di fiducia in più, e ora siamo a Montmeló, che è una pista che amo e dove posso guidare molto veloce. La prima giornata è stata buona. Al mattino mi sono sentito subito veloce, ma nel pomeriggio le condizioni erano più difficili a causa del vento, ma credo che abbiamo guidato bene. I nostri tempi sul giro erano abbastanza buoni e la cosa più importante è che il feeling ci sia. Ero a mio agio sulla moto. Sinceramente non ho fatto un gran bel giro veloce, perché avevo la media sul posteriore e non volevo correre il rischio di spingere, ma sono abbastanza contento. Stiamo cercando di migliorare e capire la moto”.

Per le qualifiche, lo spagnolo si accontenterebbe della prima fila: “Domani ci concentreremo sulla combinazione di pneumatici soft-soft per vedere se funziona per noi sulla distanza di gara. Proveremo anche a fare un altro passo, soprattutto per quanto riguarda il set-up per la gara, ma mi sento forte. Se posso spingere per la pole, lo farò, ma il nostro obiettivo principale è essere in prima fila e poi vedremo a che punto siamo”.

Anche Valentino Rossi è soddisfatto di queste prove libere palesando, nonostante poco grip, un buon passo gara. L’obiettivo di domani è la seconda fila: “Le condizioni sono difficili, perché il livello di grip è molto basso. Quindi, devi guidare la moto in modo diverso rispetto a Misano e gestire il più possibile lo scivolamento e lo spinning posteriore – il che è difficile. Ma, a parte questo, non mi sento così male. Oggi è stato positivo perché il mio passo è abbastanza buono, mi trovo bene con la moto. Funziona bene e mi sento a mio agio. Di sicuro dovremo lavorare molto, perché tutti miglioreranno per domani, ma la prima giornata non è stata male. Sono in decima posizione, ma credo che il mio potenziale sia più alto. Le condizioni ventose erano difficili questo pomeriggio, soprattutto sul rettilineo dei box, perché quando esci dall’ultima curva non hai alcuna protezione dal vento. Anche il rettilineo è molto veloce, e alla fine il vento è abbastanza incoerente e muove molto la moto. Fa abbastanza paura. Ma sembra che domani sarà meno ventoso, quindi penso che le FP3 saranno cruciali, come sempre, per rimanere nei primi 10. Penso che tutti spingeranno al massimo. Dopo di che proverò a fare una buona qualifica e proverò a partire dalle prime due file. In questo momento la partita è aperta tra le gomme morbide e medie, soprattutto al posteriore. Dobbiamo fare ancora qualche giro prima di prendere una decisione. Di solito su questa pista il livello di grip migliora il secondo giorno, quindi vedremo domani”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © yamaha-racing.com

Non ci sono commenti