Vinales, Quartararo e Rossi giù dal podio: “Mancanza di grip il problema principale”

22 Settembre 2019 - 21:02
|
GP Aragona 2019

Le parole dei piloti Yamaha, delusi dalla loro gara per diversi motivi: tutti fuori dal podio di Aragon dopo ottime prove libere




Gara deludente della Yamaha ad Aragon. Dopo ottime prove libere, i piloti della casa giapponese hanno sofferto in gara mancando il podio con Vinales e Quartararo appena alle spalle dei primi tre e con Rossi molto più lontano.

Maverick Vinales proprio negli ultimi giri ha perso il podio, in una prestazione in controtendenza con le prestazioni solite di Top Gun, sempre rimontante nell’ultima parte di gara: “Sapevo che il secondo posto era possibile oggi, quindi ho spinto, spinto e spinto, ma alla fine, negli ultimi due giri, la gomma era molto al limite. Ho fatto del mio meglio. Sono quasi caduto due o tre volte a causa del posteriore e ho pensato “OK, oggi devo essere quarto, questo è il massimo”. Sono davvero felice di essere stato molto forte nel bel mezzo della gara. Alla fine non avevo abbastanza grip sulle gomme, ma sono di nuovo la prima Yamaha, che per noi è importante. Ho cercato di chiudere la porta ovunque a Dovi, ma alla fine era impossibile, sul rettilineo non avevo alcuna possibilità“.

Fabio Quartararo ha fatto una gara molto simile a quella dello spagnolo, arrivando quinto. Il francese nel complesso si dichiara contento del weekend: “Complessivamente, abbiamo fatto un ottimo lavoro ad Aragon e sono contento del risultato perché l’obiettivo era quello di finire tra i primi cinque. Ci mancava solo un po’ di grip nelle curve a sinistra e dobbiamo analizzare i dati e vedere cosa è successo. Il nostro ritmo era buono alla fine, ma non abbastanza per stare con quelli davanti. Ho dato il mio 100% per provarci, ma non ci sono riuscito. Stiamo combattendo per il miglior pilota indipendente con Jack [Miller] e sarà bello continuare questa battaglia nelle gare oltreoceano. Non vedo l’ora di arrivare in Thailandia perché è una pista che mi piace anche se ci vorrà un duro lavoro per essere competitivi lì”.

Molto più deluso Valentino Rossi, che dopo una discreta partenza nella seconda metà di gara è crollato nettamente: “Sapevo che ieri sarebbe stato difficile lottare per il podio perché tre o quattro piloti erano più veloci di me, ma oggi è andata peggio perché dopo alcuni giri ho dovuto rallentare. Non avevo grip e ho avuto qualche tipo di problema con le gomme, è successo un po’ come a Silverstone. Per me, non è un problema delle gomme, è un nostro problema. Lottiamo sempre con l’aderenza posteriore e, a causa di questa mancanza di aderenza, danneggiamo anche di più la gomma, quindi alla fine è stata una gara molto difficile. Sembra che tutti sulla gomma posteriore dura abbiano avuto dei problemi, anche gli altri Yamaha, ma più verso la fine. Ho iniziato ad avere problemi in anticipo. Ma non so se avremmo potuto fare di meglio con la soft, perché durante le prove non era molto buona per la nostra moto”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: