MotoGP Test Valencia – Vinales chiude la seconda giornata davanti a tutti

20 Novembre 2019 - 18:13
|

Maverick conduce il trio Yamaha dopo la seconda e ultima giornata di test da Valencia. 9° Rossi dopo un guaio meccanico, incendio sulla moto di Iannone




I primi test della MotoGP 2020 si sono chiusi a Valencia con un’altra giornata ricca di lavoro, novità, e alcuni inconvenienti. Maverick Vinales ha fatto registrare il tempo migliore di 1:29.849 dopo 67 giri con la sua Yamaha. Il bilancio complessivo per la casa di Iwata è buono, vista anche la presenza dei piloti Petronas Fabio Quartararo e Franco Morbidelli in seconda e terza posizione dopo 64 e 52 giri. Più attardato Valentino Rossi, 9° nella tabella dei tempi dopo essersi fermato a metà giornata per un problema alla sua moto.

Lo stop forzato del #46 non è stato l’unico highlight della giornata: curva 10 si conferma come trappola per i piloti, con tante cadute da registrare quest’oggi. Pol Espargaro (8°, 46 giri), Cal Crutchlow (4°, 73 giri) e il rookie Brad Binder (22°, 66 giri) sono coloro che hanno perso la moto in quel punto del circuito Ricardo Tormo. Giù anche Iker Lecuona (15°, 57 giri) ed Aleix Espargaro (16°, 43 giri) quest’oggi, ma loro sono caduti in curva 14.

Giornata complicatissima in casa Aprilia. Oltre alla caduta di Aleix, la casa italiana ha visto nel mattino incendiarsi la moto di Andrea Iannone (19°, 38 giri), con il pilota di Vasto costretto a fermarsi dopo il rettilineo, con conseguente bandiera rossa. Nel pomeriggio si ferma anche la RS-GP del collaudatore Bradley Smith (21°, 32 giri) , che è costretto allo stop, sempre in curva 1. Di certo non l’inizio che il team gestito da Fausto Gresini si aspettava per questi test.

Procede liscio invece il lavoro in casa Honda dei fratelli Marquez. Marc ha fatto debuttare la nuova carena della RC213V con un nuovo profilo alare, e oggi ha totalizzato 71 giri insieme al settimo tempo realizzato. Alex continua nel suo lavoro di ambientazione alla nuova categoria: insieme alla LCR, il campione uscente della Moto2 ha segnato 79 giri utili a capire la sua nuova moto.

Buon lavoro anche in casa Suzuki, con Joan Mir quinto e Alex Rins sesto dopo rispettivamente 61 e 57 giri. Per quanto riguarda la Ducati, Andrea Dovizioso (42 giri) occupa la undicesima posizione dietro a Jack Miller (59 giri) , mentre il collaudatore Michele Pirro (40 giri) è 13°. Senza tempo invece Danilo Petrucci. Tra gli altri test drivers, Daniel Pedrosa è 14° con la KTM dopo 48 tornate, mentre Stefan Bradl (Honda) è 18° con 54 giri.

E con questa si chiude la prima sessione di test 2020 per la MotoGP. Ma non finise qui per quest’anno, perchè tra 4 giorni team e piloti saranno a Jerez per l’ultima giornata di prove dell’anno. Continuate a seguirci su thelastcorner per approfondimenti e dichiarazioni dei piloti.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Monster Energy Yamaha MotoGP / Twitter page

Non ci sono commenti