Marquez operato di nuovo alla spalla, a rischio Brno

04 Agosto 2020 - 1:40
|

Seconda operazione per il campione spagnolo che ha dovuto cambiare la placca di titanio, danneggiata per accumulo di stress




Marc Marquez è stato sottoposto nella giornata di ieri ad un secondo intervento chirurgico alla spalla destra. Dopo la frattura all’omero ricavata nella caduta nella gara inaugurale della MotoGP in Spagna, il rider spagnolo s’è fatto operare dal dottor Xavier Mir per inserire una placca di titanio. Tuttavia, dopo il tentativo di recupero record da parte di Marquez al GP Andalusia, oggi è stato rilevato un danno alla placca per ‘accumulo di stress’.

Ciò ha costretto ad un nuovo intervento presso l’ospedale Universitari Dexeus di Barcellona per la sostituzione della placca di titanio. Un’operazione eseguita con successo, ma che ora desta preoccupazione per i tempi di recupero che potrebbero ad allungarsi ulteriormente. E Marquez, che una settimana fa provava il recupero record nel GP Andalusia, adesso rischia di non poter disputare nemmeno il GP Repubblica Ceca di Brno. Sarebbe un disastro per il suo mondiale MotoGP considerati i due zero già presi nelle gare di Jerez che lo mettono attualmente a -50 dal leader fabio Quartararo.

“Non ci aspettavamo che la placca messa nel primo intervento fosse insufficiente.”, ha affermato il dottor Mir dopo l’operazione. “Un accumulo di stress in quell’area ha causato un danno alla placca di titanio, così abbiamo deciso di rimuoverla e sostituirla con una nuova fissazione. Il pilota non ha sofferto in quel periodo, ha sempre seguito l’avviso medico e le sensazioni dal suo corpo. Purtroppo questo stress eccessivo ha causato questo problema. Ora aspetteremo 48 ore per capire quali saranno i tempi di recupero”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti