Marc Marquez: “Un mondiale fantastico, un bellissimo modo per vincere il campionato”

06 Ottobre 2019 - 15:48
|
GP Thailandia 2019

Tutta la gioia del Cabroncito per la conquista dell'ottavo mondiale. Lorenzo, 18°: "Risultato deludente difficile da accettare"




Una gara capolavoro a coronamento di un Mondiale capolavoro. Marc Marquez, con la vittoria in Thailandia sul filo di lana ai danni di Fabio Quartararo, ha potuto festeggiare l’ottavo titolo iridato, siglando record su record. Caduta di Austin a parte – unico errore dello spagnolo quest’anno – i numeri sono emblematici: 325 punti, 9 vittorie, 14 podio, 9 pole e 10 giri più veloci. Quando è arrivato al traguardo, è arrivato o primo o secondo.

Un dominio sugellato dalla gara di Buriram, vinta all’ultima curva e commentata così dal neo Campione del mondo: “Sono molto contento. Quando hai un vantaggio come questo, realizzi che sei così vicino al campionato ma devi trovare qualcosa per mantenerti motivato. Oggi andava vinta la gara ed è quello che ho fatto. Fabio è stato così veloce durante la gara ma non mi sono mai arreso, anche a metà gara in cui sembrava che stesse scappando. È stato un bellissimo modo per vincere il campionato, anche se non ci stavo pensando all’ultimo giro! Arrivare nel parco chiuso con l’intero Team Repsol Honda è stato fantastico; è un sogno farlo con tutto il fan club e la bella celebrazione. Ogni anno è speciale, non è facile mantenere tutto perfetto ogni anno per lottare per il titolo e ho avuto un inverno molto duro con l’infortunio, ma io, il team e l’HRC l’abbiamo fatto bene. Ora ci godremo un po’ questa sensazione!”

Dall’altra parte del box invece, Jorge Lorenzo prosegue nella sua crisi che oggi gli ha fruttato un deludente 18° posto: “Prima di tutto voglio congratularmi con Marc e con tutto il Team Repsol Honda, otto campionati del mondo sono un risultato davvero impressionante. Da parte mia, è difficile accettare questo risultato perché è molto deludente. Ho fatto del mio meglio per essere il più veloce possibile ma nelle condizioni più calde ho avuto difficoltà a fermarmi e ho trovato difficoltà. Ora guardiamo avanti a Motegi, dove speriamo di poter essere più forti. “

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti