Festa Yamaha a Misano, pole di Viñales, seguito da Morbidelli, Quartararo e Rossi

12 Settembre 2020 - 15:29
|
GP San Marino e Riviera di Rimini 2020

Yamaha padrona del sabato sulla Riviera romagnola, ma andiamo a vedere nel dettaglio




Dominio Yamaha a Misano, questa volta la pole va a Maverick Viñales che da tre decimi ai piloti Petronas, quarto Rossi che conferma i progressi della mattinata.

Il sabato di qualifica si apre con una Q1 che si tinge dei colori KTM, con Pol Espargaro e Miguel Oliveira che staccano gli ultimi due biglietti per la sessione successiva, rimane fuori invece, il vincitore del GP di Brno, Brad Binder. Delusione invece per Danilo Petrucci che conferma in modo grossolano le enormi difficoltà di Ducati su questa pista. Sempre più difficoltà per Honda, che dopo aver perso anche Crutchlow, vede i suoi tre piloti rimasti, lontanissimi dalla Q2, con il solo Nakagami che prova a salvare la faccia alla squadra giapponese.

Anche la Q2 vede un dominio, stavolta da parte delle Yamaha, che bloccano per tutta la sessione la prima fila, Viñales è colui che ne approfitta maggiormente facendo stampare un 1’31.411.

Dietro di lui a tre decimi dalla pole si posizionano Morbidelli, Quartararo che completano la prima fila, quarta posizione per Valentino Rossi, che non è riuscito a sfruttare il secondo stint con gomme nuove, quinto e sesto posto per Jack Miller e Francesco Bagnaia che con le loro Pramac salvano la faccia a Ducati, maiuscola la prestazione dell’italiano al rientro dall’infortunio che lo ha tenuto fermo nell’ultimo mese e mezzo. Settima e ottava posizione invece per le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins che si beccano sei decimi dalla pole, ma saranno vera e propria incognita per la gara. Nona posizione per la Ducati ufficiale di Dovizioso, prova abbastanza incolore la sua e costantemente lontano dalle posizioni che contano, decimo Zarco mentre undicesimo Pol Espargaro causa anche una caduta durante la sessione, chiude la top 12 la KTM di Miguel Oliveira.

L’appuntamento è per domani con lo start alle ore 14:00, con una gara che promette spettacolo e battaglie senza esclusioni di colpi, come la MotoGP ci sta abituando da inizio stagione e con un occhio puntato verso un mondiale sempre più combattuto e complesso.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Monster Energy Yamaha MotoGP Facebook Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: