Torna a vincere l’Italia! Dominio di Luca Marini in Moto2

19 Luglio 2020 - 13:27
|
GP Spagna 2020

L'italiano rimedia lo zero in Qatar e stravince a Jerez. Secondo Nagashima, che si conferma leader del mondiale, terzo Martin. Rammarico Bezzecchi




Subito gioie per il ritorno in pista del Motomondiale a Jerez de la Frontera. Dopo il podio di Tony Arbolino in Moto3, Luca Marini trionfa nella categoria di mezzo al termine di una prova di forza maiuscola. Grande ritorno per il fratello di Valentino Rossi, che rimedia lo zero di marzo in Qatar. Partito dalla quarta piazza, Luca mette in pista il ritmo che aveva impressionato al venerdì a batte un combattivo Nagashima, che si conferma dopo la vittoria all’esordio qatariota. Terzo il poleman Martin per due KTM del team Ajo sul podio. Grande peccato per l’altro pilota dello Sky Racing Team VR46, Marco Bezzecchi, che è caduto quando sembrava avere il passo per conquistare il primo podio in carriera in Moto2.

Moto2, Gran Premio di Spagna: la cronaca

Partenza con Martin che tiene la testa dalla pole, favorito anche dalla pessima partenza di Jorge Navarro, poi terminato a terra all’uscita dalla prima curva dopo un contatto veniale con Bezzecchi. Ne approfitta Marini, terzo, mentre il Bez a causa del contatto perde due posizioni rispetto al via (7°).

Spartito ben diverso rispetto alla Moto3, con una selezione iniziale che ha ristretto subito i contendenti alla vittoria, rappresentati dai piloti dello SKY Racing Team VR46 e Red Bull KTM Ajo – Martin, Nagashima, Marini e Bezzecchi – più il sorprendente rookie Aron Canet.

Grande inizio gara dei piloti dello Sky Racing Team: al quarto giro Marini balza in testa (non lasciandola più) e prova a staccare la concorrenza, mentre Bezzecchi, nel tentativo di inseguire il compagno di squadra, alla settima tornata prima supera Martin per la terza piazza e poi cade in curva 10, palesando talento ma anche un’eccessiva foga.

Marini mette in mostra il passo intravisto al venerdì e decimo dopo decimo stacca Nagashima, portandosi a quasi due secondi di vantaggio. A centro gruppo rimangono stabili Baldassarri (9°) e Bastianini (11°), mentre recuperano molte posizioni le Speed Up dell’ex MotoGP Syahrin (Team Aspar) e di Fabio Di Giannantonio.

Nella seconda metà di gara Nagashima tenta il tutto per tutto per recuperare su Marini, portandosi a quasi un secondo con un paio di “jolly” presi in uscita dalle curve lente del circuito andaluso. Alle loro spalle Sam Lowes avvicina Martin per il podio.

Negli ultimi giri Marini riprende a martellare col ritmo, tiene a bada un Nagashima piuttosto impiccato e conquista la sua quarta vittoria in carriera in Moto2 al termine di una gara quasi interamente dominata. A seguire i due del team Red Bull KTM Ajo con un solido Nagashima (e leader del mondiale) e Jorge Martin, che contiene il recupero di Sam Lowes, quarto al traguardo.

Quinto un ottimo Canet, alla seconda gara nella categoria, davanti a Syahrin (9 posizioni recuperate). Gli altri italiani si concentrano nella parte centrale della classifica: 8° Baldassarri, 9° Bastianini (i due non confermano il podio all’esordio), 11° Stefano Manzi (+12 rispetto alla partenza), 14° Bulega, 15° Corsi (entrambe le MV Agusta a punti), 20° Dalla Porta, mentre dopo un’ottima prima parte di gara Di Giannantonio è costretto al ritiro.

Jerez de la Frontera, Gran Premio di Spagna – Gara Moto2

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: