St. Petersburg | Il sindaco dispone la gara a porte chiuse

12 Marzo 2020 - 15:58
|




Come è purtroppo prevedibile, il Coronavirus sta continuando a portare alla chiusura degli eventi sportivi, oltre che al rinvio degli stessi – si pensi ai due mesi di stop per la Formula E, la chiusura delle gare al pubblico e quant’altro.

Anche la NTT IndyCar Series non è immune all’emergenza: il sindaco di Saint Petersburg, Rick Kriseman, ha detto ai giornalisti presenti che sono stati riscontrati due casi positivi al Covid-19 nella zona di Saint Petersburg. Pertanto, il Firestone Grand Prix of Saint Petersburg sarà come minimo disputato a porte chiuse, con anche la possibilità che l’evento di apertura del campionato IndyCar 2020 sia rimandato a data da destinarsi.

Kriseman ha programmato una conferenza stampa formale alle 15 locali, le 20 italiane, nella quale si attende la conferma della chiusura delle porte agli spettatori.

La NTT IndyCar Series, nella gara di Saint Petersburg, avrebbe nella entry list ben 24 vetture, un record per gli ultimi anni. Il tutto sta nel vedere se l’evento sarà disputabile o meno, proprio a causa di questa emergenza che vede, a livello mondiale, un aumento nei contagiati in maniera vertiginosa.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Joe Skibinski - IndyCar

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: