Fastback | IndyCar, GP Long Beach 1984: vittoria di Andretti alla prima in California

01 Aprile 2020 - 19:23
|

Mario Andretti domina il primo GP sulla costa californiana nell'era post-F1 per il tracciato, in rotta per il suo titolo.




Siamo al primo aprile 1984, la CART (pre-scissione con la IRL) sta iniziando una nuova stagione con un tracciato, quello di Long Beach, su cui in precedenza avevano corso solo le Formula 1.

Nella serie americana, tra i tanti piloti, è presente Mario Andretti, al suo secondo anno dopo l’addio alla Formula 1, che ha conquistato la pole position davanti a Derek Daly (padre di Conor, attuale pilota IndyCar) ed all’italiano Teo Fabi. Tra le fila c’era anche Michael, figlio di Mario, che partì settimo.

La gara durò 112 giri, e fu letteralmente dominata da Mario Andretti, il quale arrivò al traguardo con ben 63 secondi di vantaggio sul secondo, Geoff Brabham, padre di Matthew. La gara fu dominata da rotture di componenti delle vetture: basti pensare che su 28 vetture partite, solo 11 arrivarono al traguardo. La stessa gara fu corsa sotto condizioni di bandiera verde dall’inizio alla fine, eccezion fatta per una falsa partenza di Daly che fece percorrere il primo giro sotto caution, prima di una nuova partenza.

Il dominio di Andretti quell’anno fu molto marcato, con l’italoamericano che vinse 6 delle 16 gare disputate, collezionando anche due secondi posti nel finale di stagione, che gli permisero di vincere il titolo per 13 punti su Tom Sneva, suo rivale. Quel titolo fu il quinto ed ultimo per Andretti, il primo ed unico in IndyCar. Andretti stesso proseguì la sua carriera in IndyCar fino al 1994, ma quello fu il suo unico acuto.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © NBC - Long Beach Grand Prix 1984

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: