Raikkonen: “Speravo in qualcosa di più”. Giovinazzi: “Siamo davvero vicini ai primi dieci”

I piloti dell'Alfa Romeo hanno spiegato cosa è mancato per conquistare i primi punti della stagione

Sicuramente, rispetto alla scorsa stagione, l’Alfa Romeo ha iniziato l’anno decisamente meglio, con un’auto che pare in grado di poter lottare per la zona punti , anche grazie al nuovo motore Ferrari. Entrambi i piloti sono stati protagonisti di un buon weekend di gara in Bahrain, mostrando velocità sia in qualifica che in gara, in cui però hanno sofferto un’usura gomme più elevata rispetto ai rivali, come espresso da Raikkonen:

“Ovviamente speravo in qualcosa di più, è stata combattuta, ma rispetto allo scorso anno, quando eravamo troppo lenti, non era poi così male. Alla fine le gomme sono decadute un po’, non era male, ma volevamo punti e non li abbiamo presi. La macchina sembrava molto simile a com’era nei test, ma speravo in qualcosa di più. Il ritmo va bene ma una volta che inizi a dover badare alle gomme per farle durare, allora non siamo abbastanza veloci. Ma è quello che è.”

© Alfa Romeo Racing Orlen Twitter Page

E infine aggiunge: “Contro alcuni piloti non c’era niente che potessi fare, la macchina era troppo lenta. La macchina si è comportata bene ma per far durare le gomme abbastanza a lungo dobbiamo rallentare più delle altre scuderie.”

Che manchi ancora qualcosina alla scuderia italiana per arrivare in zona punti, lo ha espresso anche Antonio Giovinazzi, autore anche lui di una buona gara, anche se compromessa da un problema durante il pit stop:

“Penso che da parte mia, il mio primo pit stop, non sia andato bene, abbiamo perso un bel po’ di tempo, ma ad essere onesti il nostro ritmo non era sufficiente per finire tra i primi 10. AlphaTauri era più veloce di noi, quindi penso che il nostro potenziale fosse quello di essere davvero vicini ai primi dieci, ma non abbastanza per entrarci”

“Adesso dobbiamo concentrarci per Imola. Penso che il nostro passo in qualifica non sia male, e a Imola sappiamo che sorpassare non è facile, quindi dobbiamo concentrarci di più su questo, ma penso che come inizio, rispetto allo scorso anno, dobbiamo essere felici. Ovviamente, nella prima gara in Bahrain, l’anno scorso abbiamo conquistato dei punti, ma è stata una gara davvero pazza. Quest’anno il nostro ritmo è molto migliore, quindi dobbiamo essere contenti di questo. Ora dobbiamo lavorare un po’ di più perché, se vogliamo superare AlphaTauri, dobbiamo lavorare di più, ed è quello che dobbiamo fare per il prossimo Gran Premio”.

Immagine in evidenza: ©Alfa Romeo Racing Orlen Twitter Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Lascia un commento! on "Raikkonen: “Speravo in qualcosa di più”. Giovinazzi: “Siamo davvero vicini ai primi dieci”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*