Anteprima GP Macao Formula 3 | Info, orari, tv e statistiche

13 Novembre 2019 - 14:54
|

La 66° edizione del Gran Premio di Macao è alle porte: ecco tutto ciò che c'è da sapere




Dopo più di un mese dall’ultima gara disputata nel campionato di FIA Formula 3 a Sochi, la Formula 3 torna in pista per lo storico Gran Premio di Macao, valido per la Coppa del Mondo di Formula 3 arrivato alla 66° edizione.

Al via della gara quest’anno ci saranno i 10 team che hanno preso parte al campionato di FIA Formula 3 che schierano tre vetture ciascuno per un totale di 30 piloti con le stesse vetture viste in azione nel campionato cadetto; questa è stata la soluzione scelta dopo la fusione tra la GP3 Series e la Formula 3 European Championship avvenuta quest’anno che ha messo a rischio il proseguimento del GP di Macao di Formula 3, con le misure di sicurezza che sono aumentate per poter disputare la gara con queste nuove monoposto.

SQUADRE E PILOTI AL VIA – Rispetto al campionato concluso a Sochi, tra i team ci sono diversi cambiamenti nelle rispettive line up. La Prema è stata costretta a sostituire Jehan Daruvala, infortunatosi in allenamento, con Frederik Vesti, campione della Formula Regional European Championship proprio con Prema e che andrà ad affiancare i confermatissimi Robert Shwartzman, campione di Formula 3 nel 2019, e Marcus Armstrong, che si candidano ad essere favoriti per la vittoria finale. Line up stravolta in casa Hitech GP, con il confermato Juri Vips che sarà affiancato da Max Fewtrell e Yuki Tsunoda, componendo uno schieramento molto valido. Formazione nuova anche per la ART Grand Prix, dove il solo Christian Lundgaard è stato confermato venendo affiancato da Sebastian Fernandez e Ferdinand Habsburg, reduce da una stagione sottotono nel DTM con Aston Martin. Line up completamente nuova per la Trident, che rispetto al campionato da poco concluso cambia tutti e 3 i piloti: oltre ad Oliver Caldwell, la scuderia italiana ha riaccolto tra le proprie fila David Beckmann e Alessio Lorandi, entrambi protagonisti in GP3 con la stessa Trident; per Lorandi si tratta del ritorno in attività dopo una stagione in cui è rimasto fermo per problemi di budget. La HWA Racelab ha confermato Jake Hughes (alla terza partecipazione al GP di Macao) e Keyvan Andres, accogliendo tra le proprie fila Sophia Floersch, che fa ritorno a Macao dopo lo spaventoso incidente che l’ha vista coinvolta l’anno scorso e che poteva costarle carissimo. MP Motorsport ha confermato sia Liam Lawson che Richard Verschoor, che insieme a Lukas Dunner faranno il proprio debutto fra le strade di Macao. La Jenzer da spazio al pilota di casa Hon Chio Leong, alla sua seconda partecipazione a Macao, andando ad affiancare il confermato Andreas Estner e Arjun Maini, che torna nella scuderia che nel 2016 lo ha fatto debuttare in GP3 Series. Formazione completamente nuova anche per il Sauber Junior Team, che continua a beneficiare della partnership con la Ferrari Driver Academy ingaggiando tra le proprie fila Callum Ilott ed Enzo Fittipaldi, entrambi al debutto con queste nuove monoposto; Ilott sta disputando una solida stagione d’esordio in Formula 2 e si presenterà ai nastri di partenza del GP di Macao per la quinta volta in carriera, e potrebbe sfruttare il fattore esperienza per ottenere un buon risultato; Ilott e Fittipaldi saranno affiancati da David Schumacher, che a Sochi ha debuttato in Formula 3. La Carlin ha sempre recitato un ruolo da protagonista nella loro esperienza a Macao, e anche quest’anno puntano a fare lo stesso con Dan Ticktum, il vincitore delle ultime due edizioni che va a caccia del terzo trionfo consecutivo riscattando un 2019 da dimenticare dopo il licenziamento dal Red Bull Junior Team arrivato dopo i pessimi risultati in Super Formula e non solo. Ticktum andrà ad affiancare Logan Sargeant e Felipe Drugovich, titolari quest’anno in Formula 3 e al debutto a Macao. In Campos si parlerà molto italiano con la conferma di Alessio Deledda e il ritorno di Leonardo Pulcini, alla sua prima esperienza a Macao; insieme a loro ci sarà Enaam Ahmed, protagonista quest’anno in Formula 3 giapponese.

IL CIRCUITO – Il circuito cittadino da Guia, situato nella città di Macao, è uno dei più tecnici in circolazione. Lungo 6,1 km, la pista è composta da 19 curve e presenta punti molto veloci seguiti poi da sezioni molto più lente e tecniche. Sicuramente la miglior opportunità per tentare il sorpasso è in fondo al rettilineo principale, che dopo la prima curva vede i piloti affrontare la curva del Mandarin in piena velocità per poi arrivare alla brusca frenata della curva verso destra dell’Hotel Lisboa, dove i piloti passano dalla sesta alla seconda marcia, e dove l’anno scorso avvenne il tremendo incidente di Sophia Floersch che dopo un contatto con un altro pilota è decollata terminando il suo volo addirittura contro le barriere di protezione situate sopra la postazione dei marshall; grazie anche all’arrivo delle nuove monoposto, in quel punto le condizioni di sicurezza del tracciato sono state migliorate. Da lì inizia il tratto della Salita di San Francesco, che porta poi alla Curva della Maternità e alla Esse della Solitudine, curve in cui i muretti sono molto stretti e il margine d’errore è pari a 0. La parte finale del circuito è composta da una parte molto veloce, introdotta dal tornante Melco prima di arrivare alla Curva dei Pescatori; da lì c’è un rettilineo che porta all’ultima curva, la Curva R, l’ultima possibilità per effettuare un sorpasso e dove nel 2017 Sergio Sette Camara e Ferdinand Habsburg hanno gettato al muro la possibilità di vincere la Main Race.

HIGHLIGHTS GRAN PREMIO DI MACAO 2018

(© Macau Grand Prix Channel / Official YouTube channel)

ALBO D’ORO – Il Gran Premio di Macao si svolge con vetture di Formula 3 dal 1983, anno in cui queste monoposto andarono a sostituire l’allora Formula Atlantic, che negli anni precedenti includeva il Gran Premio di Macao nel proprio calendario. La prima edizione riservata alle Formula 3 vide vincere Ayrton Senna, che dominò l’intero weekend con pole, vittoria e giro più veloce. Nel 1990 epico fu il duello tra Michael Schumacher e Mika Hakkinen, concluso all’ultimo giro con i due che vanno in contatto con il tedesco che riuscì comunque a proseguire nonostante sia rimasto senza ala posteriore per poi tagliare il traguardo da vincitore della gara. Negli anni successivi altri piloti poi passati in Formula 1 sono riusciti a trionfare a Macao, come David Coulthard, Ralf Schumacher, Ralph Firman, Takuma Sato e Lucas Di Grassi. I più vincenti nella storia del Gran Premio di Macao sono arrivati negli anni 2000, con Edoardo Mortara (2009, 2010), Antonio Felix Da Costa (2012, 2016), Felix Rosenqvist (2013, 2014) e Dan Ticktum (2017, 2018) capaci di vincere due volte ciascuno: in caso di vittoria quest’anno, Ticktum diventerebbe il primo nella storia della Formula 3 a vincere la gara per il terzo anno consecutivo, cosa che a Rosenqvist non è riuscita nel 2016, dove si è dovuto accontentare della seconda posizione proprio alle spalle di Da Costa.

1983 Ayrton Senna
1984 John Nielsen
1985 Maurício Gugelmin
1986 Andy Wallace
1987 Martin Donnelly
1988 Enrico Bertaggia
1989 David Brabham
1990 Michael Schumacher
1991 David Coulthard
1992 Rickard Rydell
1993 Jörg Müller
1994 Sascha Maassen
1995 Ralf Schumacher
1996 Ralph Firman
1997 Soheil Ayari
1998 Peter Dumbreck
1999 Darren Manning
2000 André Couto
2001 Takuma Satō
2002 Tristan Gommendy
2003 Nicolas Lapierre
2004 Alexandre Prémat
2005 Lucas Di Grassi
2006 Mike Conway
2007 Oliver Jarvis
2008 Keisuke Kunimoto
2009 Edoardo Mortara
2010 Edoardo Mortara
2011 Daniel Juncadella
2012 António Félix da Costa
2013 Alex Lynn
2014 Felix Rosenqvist
2015 Felix Rosenqvist
2016 António Félix da Costa
2017 Dan Ticktum
2018 Dan Ticktum

ORARI TV – Il Gran Premio di Macao verrà trasmesso in streaming sul sito ufficiale dell’evento, ma la Main Race della domenica, che decreterà il vincitore della 66° edizione del Gran Premio di Macao, verrà trasmessa in diretta su Sky Sport F1 HD con il commento di Lucio Rizzica e Marcello Puglisi, coloro che hanno raccontato il campionato di Formula 3 in questa stagione. Ecco gli orari italiani dell’evento, con sette ore di differenza tra l’Italia e Macao.

  • Giovedì 14 Novembre – h. 3:05 Prove libere Formula 3
  • Giovedì 14 Novembre – h. 7:30 Qualifiche 1 Formula 3
  • Venerdì 15 Novembre – h. 4:30 Prove libere 2 Formula 3
  • Venerdì 15 Novembre – h. 8:10 Qualifiche 2 Formula 3
  • Sabato 16 Novembre – h. 2:00 Qualifying Race Formula 3
  • Domenica 17 Novembre – h. 8:30 Main Race Formula 3

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti