Red Bull, Verstappen: “Preso il massimo possibile”; Albon: “Avevamo bisogno di quei punti”

12 Luglio 2020 - 20:44
|
GP Stiria 2020

Max ed Alex chiudono il GP Stiria in P3 e P4, conquistando il primo podio e i primi punti stagionali per il team




Dopo il doppio DNF del primo GP stagionale, la Red Bull compie la sua missione in Stiria e conquista sia il primo podio che i primi punti della stagione. Max Verstappen prova a combattere con le Mercedes, ma il loro passo è troppo per la RB16 e, complice anche un danno all’ala anteriore, deve accontentarsi della terza posizione. Alexander Albon invece chiude al 4° posto una gara così così, in cui per poco non perdeva la posizione su un arrembante Sergio Perez che nel tentativo di passare il pilota thailandese (giro 70) ha rotto l’ala. Comunque da entrambe le parti c’è la soddisfazione per aver voltato pagina rispetto al disastro di una settimana fa.

“Oggi abbiamo preso il miglior risultato possibile con il podio”, afferma Verstappen. “Sono contento ma oggi eravamo troppo lenti per lottare per la vittoria. Ho provato di tutto per stare con Lewis, ma non era proprio possibile. Dobbiamo lavorare e faremo di tutto per migliorare, so quanto stanno lavorando duramente. Per me, non è stata la più eccitante delle gare tranne un giro in cui ho lottato con Valtteri. Le mie gomme erano finite a quel punto e sapevo che mi avrebbe passato, ma non glielo volevo rendere facile, mi sono divertito a ripassarlo all’esterno. Poi ho fatto il pit-stop perchè non avevo nulla da perdere e c’era un grande gap dietro. P3 sono tanti punti, ma non basta, vogliamo lottare per la vittoria ogni weekend. Spero che in Ungheria andrà meglio, con meno rettilinei dovremmo avere più chance e forse farà più caldo di oggi”.

Di seguito le dichiarazioni di Albon: “Gara ok, P4 sono tanti punti per il team e dopo il doppio DNF di una settimana fa ne avevamo bisogno. Dal mio punto di vista, stavo un po più indietro di quanto mi aspettavo, il mio passo non era fantastico. Comunque ho conosciuto meglio la macchina e credo di sapere dove possiamo migliorare. Con i rettilinei lunghi e quei tipi di curve abbiamo sempre faticato ma sia io che Max siamo d’accordo che la monoposto può migliorare. Perez era molto veloce verso la fine della gara, al penultimo giro mi aveva preso. Io gli ho lasciato lo spazio, penso che lui sia andato un pochino largo e ci siamo toccati. Alla fine siamo riusciti ad evitare l’incidente, queste sono le corse. Ora vediamo cosa succederà in Ungheria, la Mercedes sarà dura da battere, ma noi ci proveremo”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Leonhard Foeger/Pool via Getty Images - Red Bull Content Pool

Non ci sono commenti