Doppietta Mercedes, Hamilton: “Tre gare in una, grazie al team”. Bottas: “La brutta partenza ha inciso”

13 Settembre 2020 - 21:50
|
GP Toscana Ferrari 1000

Le parole dei piloti Mercedes, che tornano alla vittoria e alla doppietta nel Gran Premio di Toscana dopo una gara caotica, complicata, ma sempre condotta




Una giornata lunga, difficile da interpretare, piena di imprevisti come a Monza, ma stavolta la Mercedes non si è fatta cogliere impreparata e torna a dominare: una doppietta perentoria al Mugello decisa nelle diverse partenze, con gli alfieri in nero che si sono scambiati più volte la posizione. Una vittoria pesante, che segna la numero 100 nell’era moderna per le Frecce nere.

Anche Lewis Hamilton festeggia una cifra tonda: con la vittoria di oggi sono 90 successi in Formula 1, a solo una lunghezza dal record all time di Michael Schumacher. A fine gara Lewis si è detto prima che felice molto provato, per una gara – divisa in tre – durata più di tre ore: “Oggi è stata una delle giornate più impegnative, fisicamente e mentalmente, che abbia mai vissuto. Sono piuttosto esausto ad essere onesto, ma è fantastico vincere una gara così pazza. Mi sono sentito come tre gare in un giorno. È stata incredibilmente dura là fuori, questa pista è fenomenale e Valtteri mi stava spingendo al massimo, quindi non è stato per niente facile. Con tutte le ripartenze e l’attenzione richiesta, è stata davvero dura”.

Poi Lewis ha spiegato la sua gara: dopo un brutto start l’inglese ha recuperato la leadership alla prima ripartenza e da lì ha tenuto con autorità la testa: “La prima partenza non è stata ottima e ho perso la posizione su Valtteri, ma poi la seconda partenza è andata meglio e ho recuperato la posizione. Dopo quel punto avevo un comodo vantaggio ma poi c’è stata un’altra bandiera rossa. Sarebbe potuto succedere di tutto in quelle ripartenze ma fortunatamente nell’ultima ho avuto la mia miglior partenza di giornata e sono riuscito a mantenere la mia posizione. Valtteri è stato sempre lì con me e non potevo fare un solo errore, altrimenti sarebbe stato lì a passarmi sul rettilineo. Un enorme ringraziamento alla squadra qui in pista e di nuovo negli stabilimenti per tutto il loro duro lavoro per rendere possibile questo risultato. Questo è un circuito brillante, quindi mi piacerebbe tornare in futuro”.

Valtteri Bottas paga un secondo semaforo da incubo e deve accontentarsi ancora una volta della piazza d’onore dietro al compagno di squadra: ora in classifica il finlandese ha 55 punti di ritardo da Hamilton. Anche Bottas è molto provato a fine gara, e spiega così la sua prestazione: Sembra che abbiamo fatto tre gare oggi ed è stata davvero dura là fuori. La prima parte di gara è andata bene per me, ma è stata anche piuttosto breve. Ho fatto una partenza da sogno e ho mantenuto la mia posizione alla prima ripartenza dalla Safety Car. Una volta che ho perso la posizione da Lewis al secondo avvio, è stato davvero difficile riprenderla. Ho fatto tutto quello che potevo e stavo spingendo molto, soprattutto a metà stint per mantenere la distanza. Ma quando sei dietro, devi far scivolare di più la macchina e questo consuma le gomme. Non c’erano molte opportunità una volta che ho perso la posizione, ma è così che va, devo solo continuare a spingere e continuare a cercare di migliorare. Ed è quello che farò”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © mercedesamgf1.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: