Anteprima GP del Portogallo | Info, orari, TV e statistiche

21 Ottobre 2020 - 13:00
|
GP Portogallo 2020

Tutto quello che c'è da sapere sul Gran Premio del Portogallo, in programma questo fine settimana sul circuito di Portimao




Dopo più di 24 anni di assenza la Formula 1 torna a disputare una gara del Mondiale in Portogallo, sull’inedito circuito di Portimao. Tanti gli spunti di interesse di questa gara: la Mercedes ha il primo match-ball per aggiudicarsi il Mondiale Costruttori, la Ferrari continuerà a portare aggiornamenti mirati per trovare una strada di sviluppo per il 2021.

IL CIRCUITO – L’ Autòdromo Internacional do Algarve ospita per la prima volta la Formula 1. il circuito conta 15 curve ed è lungo 4.653 metri. Il circuito portoghese è sede fissa per il Mondiale SBK mentre la F1 ha disputato qui soltanto sessioni di test private in passato, quando non vi erano limitazioni in tal senso. Al pari del Mugello quindi Portimao sarà una vera e propria incognita per tutte le scuderie in pista.

© Pirelli Motorsport

ON-BOARD LAP – Non avendo a disposizione un’on-board camera di un giro di pista a Portimao con una F1, saltiamo su una vettura dell’ A1GP per scoprire le caratteristiche di questo tracciato.

ALBO D’ORO – Se per Portimao sarà la prima volta in F1, lo stesso non si può dire certo per il Portogallo che ha già ospitato diversi Gran Premi, soprattutto sul tracciato dell’Estoril. Per quanto riguarda le Scuderie l’albo d’oro vede largamente in testa la Williams con ben 6 successi davanti a Mclaren (3), Ferrari e Cooper (2), Vanwall, Lotus e Benetton (1). Per quanto riguarda i piloti in testa abbiamo Mansell e Prost appaiati con 3 vittorie, 2 vittorie per Sir Stirling Moss e una per Brabham, Senna (che qui ottenne la sua prima indimenticabile vittoria in F1 nel 1985), Berger, Patrese, Michael Schumacher, Hill, Coulthard e Jacques Villenueve.

PIRELLI – Per affrontare al meglio le sollecitazioni del circuito di Portimao la Pirelli ha scelto di affidarsi alle mescole più dure del lotto: C1, C2, e C3.

PRESSIONI MINIME AL VIA (slick) Anteriore: 23.0 psi Posteriore: 19.5 psi

EOS CAMBER LIMIT Anteriore: -3.25° Posteriore: -2.00°

© Pirelli Motorsport, Twitter account.

Mario Isola, responsabile Pirelli per il settore F1 e Car Racing, presenta così l’appuntamento di Portimao: “Per la prima volta ci aspettano due gare consecutive su circuiti completamente nuovi nell’era turbo-ibrida: si inizia da Portimao, al debutto assoluto. Qui non si è mai disputata alcuna gara di Formula 1, ma Pirelli ha già riferimenti su questa pista, grazie all’esperienza GT e WorldSBK. È un tracciato spettacolare e crediamo che i piloti lo apprezzeranno molto. Portimao è particolarmente impegnativo sui pneumatici e le temperature elevate potrebbero influire sulle prestazioni, motivo per cui abbiamo scelto le tre mescole più dure della gamma. Anche l’allocazione standard è stata modificata, con un set in più di P Zero White hard e uno in meno di P Zero Red soft rispetto alle altre gare. Durante i primi 30 minuti di FP2, i piloti proveranno i pneumatici per il 2021: come sempre, il test sarà ‘blind’ quindi nessuno conoscerà esattamente le specifiche provate.”

ORARI TV – Il Gran Premio del Portogallo sarà visibile in diretta in esclusiva solamente su SkySportF1 mentre la differita sarà trasmessa da TV8.

GRAN PREMIO DEL PORTOGALLO PL1 Venerdì 23 Ottobre 12.00/13.30 PL2 Venerdì 23 Ottobre 16.00/17.30 PL3 Sabato 24 Ottobre 12.00/13.00 QUALIFICHE Sabato 24 Ottobre 15.00 / Differita TV8 19.00 GARA Domenica 25 Ottobre 14.10 / Differita TV8 17.00

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Portimao circuit, Twitter account.

Non ci sono commenti