Fastback | GP Bahrain 2010: Alonso ringrazia l’affidabilità Red Bull

16 Aprile 2013 - 8:02
|

Vettel rallentato da un problema tecnico, Ferrari piazza la doppietta all'esordio stagionale




In questa puntata di Fastback esamineremo gli eventi accaduti durante il GP del Bahrain che si è corso nel 2010, gara vinta da Fernando Alonso su Felipe Massa e Lewis Hamilton. Abbiamo deciso di puntare la lente d’ingrandimento a questo GP per diversi motivi.

La corsa del 2010 segna un punto importante di svolta per il Circus della F1 in generale: questo è il primo GP dove viene introdotto il nuovo sistema di punteggio che estende ai primi dieci la possibilità di concludere il weekend  a punti, viene rimosso il rifornimento in gara e viene per la prima ammesso nella commissione gara un ex pilota di F1, nel caso del 2010 Alain Prost.

Nel Circus inoltre vengono ammessi tre nuovi team ovvero HRT, Lotus F1 e Virgin Racing e c’è il rientro in F1 da parte della Mercedes che porta in pista il sette volte Campione del Mondo Michael Schumacher. Da notare come per la Ferrari è il primo GP dopo tre anni senza Kimi Raikkonen.

La scuderia del Cavallino infatti si presenta a Manama con Fernando Alonso. Tornano inoltre Felipe Massa dopo l’incidente in Ungheria e troviamo in griglia ben 5 rookie (Hulkenberg, Senna, Di Grassi, Petrov e Chandhok). L’edizione del 2010 viene svolta come gara inaugurale della stagione e la gara di svolge sulla configurazione Endurance del tracciato. Dopo una stagione 2009 abbastanza deludente, in Bahrain torna in cattedra la Ferrari. La Rossa infatti si presenta al Sakhir con una F10 totalmente nuova,  fresca delle ottime prestazioni durante i test invernali.

Stesso discorso vale per la Red Bull che si presenta ai nastri di partenza con i favori del pronostico. Le prove libere del venerdì sono un’autentica lotta contro la pista sporca del Sakhir. I piloti infatti si ritrovano a lottare contro la sabbia e lo sporco presente nel circuito.

I risultati risentono di questo inconveniente e durante le libere nessuno esprime il proprio potenziale al 100%. Le qualifiche al contrario si rivelano molto movimentate, con Ferrari e Red Bull che mostrano un potenziale superiore rispetto a tutti gli avversari.

Si ritroveranno a lottare per la pole Vettel, Alonso e Massa con il tedesco che riuscirà a spuntarla sul brasiliano della Ferrari. Solo terzo posto per Fernando Alonso seguito a ruota da Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

TOP 10 QUALIFICHE GP BAHRAIN 2010

Pos # Pilota Costruttore Q1 Q2 Q3
1 5 Sebastian Vettel Red Bull Renault 1’55″029 1’53″883 1’54″101
2 7 Felipe Massa Ferrari 1’55″313 1’54″331 1’54″242
3 8 Fernando Alonso Ferrari 1’54″612 1’54″172 1’54″608
4 2 Lewis Hamilton McLaren Mercedes 1’55″341 1’54″707 1’55″217
5 4 Nico Rosberg Mercedes GP 1’55″463 1’54″682 1’55″241
6 6 Mark Webber Red Bull Renault 1’55″298 1’54″318 1’55″284
7 3 Michael Schumacher Mercedes GP 1’55″593 1’55″105 1’55″524
8 1 Jenson Button McLaren-Mercedes 1’55″715 1’55″168 1’55″672
9 11 Robert Kubica Renault 1’55″511 1’54″963 1’55″885
10 14 Adrian Sutil Force India Mercedes 1’55″213 1’54″996 1’56″309

Partenza molto movimentata con Vettel che mantiene la prima posizione e Alonso che supera Massa grazie a uno splendido sorpasso all’esterno della prima curva. Lo spagnolo mette subito in chiaro gli equilibri del team (equilibri che poi verranno confermati durante la stagione).

Mentre Rosberg esegue il proprio sorpasso ai danni di Lewis Hamilton, dopo la prima curva il motore Renault della vettura di Mark Webber rilascia molto fumo in fase di accelerazione a causa di una perdita d’olio. Questo fumo andò a provocare una riduzione di visibilità.

Ne faranno le spese Adrian Sutil e Robert Kubica che vengono relegati in fondo allo schieramento. Le prestazioni  dei nuovi tre team sono alquanto deludenti e sia Chandhok che Di Grassi parcheggiano le proprie vetture nelle prime fasi della corsa. Da segnalare anche il ritiro di Kobayashi e un pericoloso testacoda di Hulkenberg.

Abbandonano la corsa anche Petrov, Glock e Senna. Le temperature altissime del Bahrain non lasciano scampo alla meccanica delle vetture.

La gara si struttura con i primi tre che guadagnano subito un buon margine sugli avversari e dopo l’unico cambio gomme della gara, Hamilton riesce a superare Rosberg. L’inglese si porta così al quarto posto della gara dietro a Vettel, Alonso e Massa. La corsa procede senza ulteriori avvenimenti fino al 34° giro, giro in cui avviene l’unico grande colpo di scena del GP.

La Red Bull di Vettel, leader incontrastato del GP, comincia a perdere potenza. Il tedesco si ritrova tra le mani una vettura lenta e nervosa, che non gli permette di tenere un ritmo buono e costante. Sulla RB6 infatti avviene la rottura di uno scarico che costringe il pilota tedesco a rallentare il suo ritmo di gara. Al 34° giro comincia quindi la grande rimonta di Fernando Alonso che con una serie di giri veloci riuscirà a prendere e passare il tedesco dopo poche tornate.

Sorpassano Vettel anche Massa ed Hamilton. Dopo questo colpo di scena, la F10 di Massa accusa un picco di temperature che costringono il brasiliano a rallentare il proprio ritmo, senza però mai rischiare la posizione nei confronti di Hamilton. La corsa procede senza ulteriori compi di scena e Fernando Alonso centra la prima vittoria con i colori della Ferrari.

La Scuderia del Cavallino inoltre inizia la stagione con una doppietta ai danni di una Red Bull veloce ma non troppo affidabile. Chiude il podio Lewis Hamilton. Kovalainen è l’unico pilota a guidare una delle vetture dei team neo-entranti a vedere la bandiera a scacchi.

CLASSIFICA GP BAHRAIN 2010

Pos # Pilota Costruttore Tempo/Ritiro
1 8 Fernando Alonso Ferrari 1h 39’20″396
2 7 Felipe Massa Ferrari +16″099
3 2 Lewis Hamilton McLaren Mercedes +23″182
4 5 Sebastian Vettel Red Bull Renault +38″799
5 4 Nico Rosberg Mercedes GP +40″213
6 3 Michael Schumacher Mercedes GP +44″163
7 1 Jenson Button McLaren Mercedes +45″280
8 6 Mark Webber Red Bull Renault +46″360
9 15 Vitantonio Liuzzi Force India Mercedes +53″008
10 9 Rubens Barrichello Williams Cosworth +1’02″489

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©Ferrari Media Center

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: