R-Motorsport e Aston Martin lasciano il DTM

24 Gennaio 2020 - 18:22
|

Audi e BMW saranno le uniche case a correre nel campionato turismo tedesco




La stagione 2020 del DTM non è ancora iniziata e già ha perso un pezzo importante. Anzi quattro pezzi, ovvero le Aston Martin Vantage gestite dalla R-Motorsport. Il team svizzero, dopo appena un anno dal debutto nel turismo tedesco, ha deciso di abbandonare il DTM a seguito di una rivalutazione dei piani sportivi del 2020.

Il team principal della R-Motorsport, Florian Kamelger, ha voluto così spiegare la dura decisione presa: “Abbiamo valutato a fondo i nostri programmi sportivi e vogliamo rendere prioritarie altre categorie per il nostro futuro. Per questo abbiamo deciso che la nostra partecipazione al DTM non era più compatibile con i nuovi obiettivi. Presto annunceremo i nostri piani per il 2020, ma volevo ringraziare Gerhard Berger, Dieter Gass e Jens Marquardt per il supporto che ci hanno dato lungo tutta la stagione passata“.

Nonostante la stagione 2019 sia stata particolarmente dura, Paul Di Resta, Dani Juncadella, Jake Dennis e Ferdinand Habsburg hanno reso onore alla casa britannica, riuscendo ad ottenere un 6° posto come miglior risultato in gara. L’uscita di scena dell’Aston Martin lascia i soli piloti di Audi e BMW a combattere per il titolo nel 2020: ciò deve essere l’ultimo monito per Berger di far avvenire l’unione tra DTM e Super GT giapponese, già ben testato nella tappa speciale al Fuji di novembre.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © R-Motorsport | Facebook Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: