Volkswagen dice addio alle vetture TCR per concentrarsi sull’elettrico

22 Novembre 2019 - 18:24
|

Dopo il Mondiale Rally, la Volkswagen dice addio anche alle vetture turismo e in generale allo sviluppo delle auto a combustione interna nel motorsport




Il famoso scandalo dieselgate che ha investito tutto il gruppo Volkswagen nel 2015 continua ad avere ripercussioni a distanza di anni. Dopo l’abbandono di Audi e Porsche nel Mondiale Endurance e il loro approdo in Formula E, un altro marchio del gruppo farà le valigie dai campionati tradizionali.

Questa volta è proprio la casa madre, Volkswagen, a chiudere i rubinetti per quanto riguarda i motori tradizionali per concentrarsi esclusivamente sulla produzione di vetture elettriche.

Ciò implica l’abbandono della casa di Wolfsburg dal WTCR e tutte le categorie affini, e quindi anche l’abbandono dello sviluppo della nuova Golf TCR basata sull’ottava versione del noto modello tedesco.

Per l'”auto del popolo” non sarebbe il primo addio mondiale, ma il secondo, ricordando l’abbandono del programma rally con la Polo WRC che ha portato a Sébastien Ogier diversi titoli mondiali.

Il Dr. Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Passenger Cars Brand ha affermato: “Volkswagen Motorsport ha sondato un nuovo terreno con la ID.R e, con i suoi record mondiali, ha mostrato l’enorme potenziale delle vetture elettriche.”

“È arrivato il momento di fare un passo avanti verso il futuro: nel motorsport, Volkswagen è decisa a impegnarsi nella mobilità elettrica e per questo avrà più impegni nei prodotti a combustione interna.”

Welsch ha concluso dicendo: “In aggiunta, Volkswagen Motorsport svilupperà un nuovo concetto motoristico legato alla famiglia ID sulla base del Modular Electric Drive Toolkit. Questo sarà la base di numerosi veicoli futuri”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Press

Non ci sono commenti