La FIA cancella anche la Race of Hungary del WTCR

13 Marzo 2020 - 10:19
|

Con la cancellazione dell'Hungaroring, l'inizio della stagione 2020 slitta in avanti di un mese, ma potrebbe iniziare addirittura a fine giugno.




La scorsa settimana il circuito di Aragón, insieme ad EuroSport Events, avevano preso la decisione di cancellare i test pre-stagionali del WTCR sul circuito spagnolo. Avevano inoltre reso noto che la sessione si sarebbe svolta comunque prima dell’inizio della stagione.

Un inizio di stagione che è stato rimandato anche per quanto riguarda il Mondiale Turismo. EuroSport Events, promoter del campionato, insieme alla FIA, all’Hungaroring, e all’ASN ungherese (MNASZ), ha annunciato la cancellazione del round inaugurale.

La decisione è stata presa conseguentemente alla scelta del governo di non far disputare eventi che richiedano più di 500 persone tra il pubblico.

Data l’impossibilità di poter posticipare l’evento dell’Hungaroring, la FIA ha deciso di raddoppiare la Race of Spain che si disputerà proprio ad Aragón con una qualifica e due gare in più. Il tutto si svolgerà sempre nel week-end prefissato del 3-5 luglio.

EuroSport Events continua a monitorare le situazioni di Germania e Slovacchia, le quali ora prendono carico del ruolo di primo e secondo evento stagionale. Nel caso in cui anche queste gare fossero cancellate, a causa di restrizioni imposte dai governi, gli organizzatori proporranno una terza gara ai week-end del Portogallo, Austria, Cina o Corea del Sud. Il tutto per cercare di mantenere il numero stabilito di 20 gare nel corso della stagione.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Florent Gooden / DPPI / FIA WTCR Media Center

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: