Redding svetta sul bagnato nel primo turno di prove libere a Phillip Island

28 Febbraio 2020 - 5:34
|

L'inglese precede di un secondo Baz ed Haslam




Condizioni meteo a dir poco difficili quelle incontrate dai piloti nella sessione inaugurale di Prove Libere del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike. La pista bagnata ha consentito ai piloti di effettuare davvero pochi giri; ad avventurarsi in pista sono stati soltanto gli specialisti del bagnato, in primis Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) capace di staccare di un secondo i suoi inseguitori.

Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha), segna il secondo miglior crono, a precedere Leon Haslam (Team HRC) ed Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Supera i due secondi il distacco per Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team). Spazio in top10, seppur con crono irrilevanti anche per Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK), Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team), Alvaro Bautista (Team HRC), il cileno Maximilian Scheib (ORELAC Racing VerdNatura) e Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team).

Tanti i piloti che hanno preferito non prendersi rischi inutili, in attesa di condizioni meteo migliori. La pioggia dovrebbe infatti abbandonare il tracciato già nel pomeriggio. Tra i piloti rimasti ai box troviamo il duo Pata Yamaha WorldSBK Official Team e Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati). Fermo anche l’infortunato Leon Camier (Barni Racing Team).

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © WorldSBK

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: