Squillo Rebellion nelle ultime libere di Le Mans

18 Settembre 2020 - 11:13
|

Menezes porta la Rebellion davanti alla Toyota in vista della Hyperpole. Porsche conduce su Ferrari nelle classi GTE




Dopo essere passati in testa ieri notte, la Rebellion lancia il guanto di sfida a Toyota nella quarta ed ultima sessione di libere a Le Mans. In testa infatti c’è il team elvetico con la vettura #1 di Gustavo Menezes, capace di segnare un 3:21.132 sul Circuit de la Sarthe. Dietro c’è la Toyota #7 con Jose Maria Lopez a mezzo secondo di distacco, poi di nuovo Rebellion con la #1 di Louis Deletraz. Quarto Brendon Hartley con la Toyota #8, mentre la ByKolles chiude lontanissima dalle altre LMP1.

Tanto che davanti al team austriaco ci sono anche alcune LMP2, con la Oreca #22 United Autosports davanti nella classe con un 3:27.185 segnato da Paul di Resta. Egli precede quindi la G-Drive #26 e la JOTA #38, mentre si segnala il ritorno in pista delle due vetture IDEC Sport dopo gli incidenti nella giornata di ieri. 12° posto di classe per la Dallara #47 di Cetilar Racing, che per la gara della 24 ore partirà in 17a posizione.

In GTE Pro è Porsche ad avere il vantaggio per le qualifiche di Le Mans. La casa di Stoccarda è davanti con la vettura #92 grazie ad un 3:51.985 segnato da Michael Christansen. Subito dietro le Ferrari #71 e #51 con Sam Bird e Alessandro Pier Guidi a pochi decimi di distacco. In GTE Am, è ancora Porsche davanti con la #56 del Team Project 1 grazie a Matteo Cairoli (3:53.884). Anche qui la Ferrari insegue in seconda posizione con la #61 Luzich Racing, mentre in terza piazza c’è la Aston Martin #90 TF Sport.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © REBELLION Racing / Twitter

Non ci sono commenti