Anteprima 24 ore di Le Mans 2020 – Info, orari, TV e statistiche

16 Settembre 2020 - 18:04
|

Il mondiale WEC ritorna a Le Mans: tutto quello che c'è da sapere sull'88a edizione della corsa endurance più famosa al mondo




Finalmente ci siamo. Dopo tante complicazioni legate al Covid-19 e il nodo pubblico, questo fine settimana si disputerà, seppur a porte chiuse, l’88a edizione della 24 ore di Le Mans. Il WEC riparte da qui, dalla sua gara più famosa ed importante che quest’anno sarà ancora più particolare e imprevedibile. Il rinvio della classica endurance della Sarthe infatti mette piloti e team di fronte ad una nuova sfida, con temperature diverse e sopratutto 3-4 ore in più in notturna. Uno scenario nuovo per i 59 equipaggi iscritti che comunque lotteranno e proveranno a prendersi la vittoria di Le Mans che, anche senza pubblico, ha il suo fascino.

E partiamo proprio dai prototipi della classe LMP1. La Toyota si presenta ai nastri come favorita indiscussa e punta a chiudere il capitolo TS050 Hybrid con la terza vittoria consecutiva. L’unica che può provare a dar fastidio alla casa nipponica è la Rebellion, che nelle ultime gare si è dimostrata molto veloce anche sopratutto grazie al BoP. La qualità del team svizzero non si discute, ma storicamente hanno sempre faticato nelle 24 ore, quindi sarà tanta la curiosità nel vederli all’opera da avversari N.1 della Toyota. A completare la griglia c’è ByKolles, che per quest’anno avrà l’obiettivo di arrivare finalmente alla bandiera a scacchi, mentre la Ginetta si è ritirata pochi giorni fa per problemi legati alla pandemia.

Inutile dire che la classe da seguire per quest’anno sarà nuovamente la GTE Pro. Nonostante l’assenza della Corvette con la sua nuova C8.R, si prevede una grande lotta tra Ferrari, Porsche ed Aston Martin per il primo posto a Le Mans. La AF Corse punta a riconfermare il successo del 2019 ottenuto con Alessandro Pier-Guidi, James Calado e Daniel Serra, mentre la Porsche vuole celebrare al meglio l’anniversario dei 50 anni dalla sua prima vittoria a Le Mans. Insomma, nelle classi GT lo spettacolo non mancherà.

I 59 iscritti di questa 24 ore di Le Mans 2020 si suddividono tra 5 LMP1, 24 LMP2, 8 GTE Pro e 22 GTE Am. 9 gli equipaggi italiani coinvolti, con protagonisti la Dallara #47 della Cetilar Racing in LMP2 e la AF Corse che schiererà due Ferrari 488 in GTE Pro e tre in GTE Am. Proprio in quest’ultima ci sarà anche l’italiana Iron Lynx che, sempre con Ferrari, schiererà tre vetture, di cui una tutta al femminile (#85) con Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting. Anche in LMP2 avremmo un equipaggio ‘rosa’, con la Oreca #50 Richard Mille che verrà pilotata da Tatiana Calderon, Sophia Florsch e Beitske Visser. ENTRY LIST COMPLETA

IL CIRCUITO

Il Circuit de la Sarthe di Le Mans misura 13.626 metri e conta 38 curve. La particolarità di questa pista è che è un tracciato non permanente: vuol dire che unisce tratti di circuito (dalle curve Porsche alla Tertre Rouge) e strade che le auto normali percorrono ogni giorno. Il rettilineo dell’Hunaudières, noto anche come “Mulsanne Straight”, misurava prima dell’inserimento delle due chicane (1990) ben 6.75 km, facendone così il più lungo al mondo. Tra gli altri punti più emozionanti del circuito ci sono le curve Dunlop, la Indianapolis-Arnage, le Porsche Curves e infine le chicane Ford che chiudono il giro. Insomma, una prova di velocità, abilità e resistenza per piloti e macchine, che quest’anno sarà ancora più speciale.

NOVITA’ E CURIOSITA’

Da segnalare per questo week-end anche il debutto della ‘Hyperpole’. Dopo una prima sessione di qualifiche, le prime 6 auto di ogni classe passeranno alla seconda sessione, che si disputerà il giorno dopo la prima. Nella ‘Hyperpole’, i piloti lotteranno contro il cronometro per determinare le prime 6 posizioni di partenza delle rispettive classi.

A dispetto di quello che pensate, questa non sarà l’unica edizione della 24 ore a non disputarsi a giugno. Tale avvenimento è accaduto già tre volte nella sua storia: nel 1923 (fine maggio), nel 1956 (a luglio causa modifiche circuito) e nel 1968. Quest’ultima venne rinviata proprio a settembre per via dei movimenti di rivolta di Parigi avvenuti nei mesi di maggio-giugno di quell’anno.

ORARI

Di seguito la programmazione completa della 24 ore di Le Mans 2020. La gara sarà trasmessa in diretta TV sui canali Eurosport, ma può anche essere seguita tramite l’app ufficiale del FIA WEC tramite l’acquisto di un pacchetto. Per quanto riguarda Sportitalia, il canale trasmetterà gli highlights della corsa nelle settimane successive.

Giovedì 17 settembre

  • Prove libere 1: dalle 10 alle 13
  • Prove libere 2: dalle 14 alle 17
  • Qualifiche: dalle 17:15 alle 18
  • Prove libere 3: dalle 20 a mezzanotte

Venerdì 18 settembre

  • Prove libere 4: dalle 10 alle 11
  • Hyperpole: dalle 11:30 alle 12

Sabato 19 settembre

  • Warm-Up: dalle 10:30 alle 10:45
  • Gara: via alle 14:30

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © TheLastCorner.it

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: