Dakar 2020, Day 7 – Auto: Terzo successo per Sainz, Toyota in risalita

12 Gennaio 2020 - 12:23
|
Riyadh > Wadi ad-Dawasir

Continua la cavalcata vincente di Sainz che ora ha, tra sé e il primo degli inseguitori, un vantaggio di dieci minuti. Buona prova per Alonso che chiude 6°




Concluso il rest day di ieri a Riyadh, i piloti hanno ripreso la marcia per la seconda e ultima settimana di gara della Dakar 2020. Partiti questa mattina dalla capitale dell’Arabia Saudita, i partecipanti rimasti in gara hanno percorso 741 km per giungere Wadi al-Dawasir. Di questa distanza, 546 sono i km di speciale in cui tutti hanno lottato per la conquista del miglior tempo di giornata.

Ad avere la meglio ancora una volta è Carlos Sainz. Il pilota spagnolo della Mini ha ottenuto la sua terza vittoria di tappa chiudendola in 4 ore, 16m11s. Il due volte campione della Dakar e del WRC ha regolato ancora una volta Nasser Al-Attiyah, questa volta per 2m11.

Terzo posto per Stéphane Peterhansel che ha concluso la tappa di oggi con 2m53 di gap dal suo compagno di squadra. Lui e l’iberico sono anche gli unici piloti Mini ad aver concluso nelle prime sette posizioni.

Oggi, infatti, la Toyota è tornata parzialmente a risplendere piazzando cinque sue vetture appunto nelle prime sette posizioni. Dopo quella del qatariota giunto secondo c’è infatti l’Hilux di Bernhard Ten Brinke. L’olandese ha ottenuto la sua miglior prestazione del 2020, chiudendo quarto con 5 secondi di ritardo dal francese della Mini.

Yazeed Al Rajhi ha chiuso con il quinto tempo a 7m36 dal battistrada. Più gap per lui che negli ultimi km ha sfruttato l’errore di Fernando Alonso per rubargli la posizione. Lo spagnolo ex-Formula 1 ha comunque tagliato il traguardo con il sesto tempo, a soli 13 secondi dal pilota saudita.

Bisogna scendere oltre i 10 minuti di ritardo per trovare Giniel de Villers che chiude quindi la top-7. In ottava posizione si rivede una Mini, quella del polacco Jakub Przygonski (+11m41) che ha preceduto di 23 secondi il compagno di marca Orlando Terranova. A serrare la top ten ci pensa Yasir Seidan, con un’altra Mini, il quale ha fermato il cronometro a 13 minuti e mezzo di ritardo dal primo classificato. Un decimo posto amaro per lui che aveva ottenuto il miglior tempo ai checkpoint del 106°, 161° e 214° km.

Classifica dei tempi della settima tappa

Classifica generale dopo la settima tappa

Con la terza vittoria in sette tappe, Carlos Sainz porta ora a 10 minuti netti il proprio vantaggio sul primo degli inseguitori, Nasser Al-Attiyah. Continua ad allontanarsi anche Stéphane Peterhansel, il quale riesce comunque a mantenere il ritardo sotto i 20 minuti.

Yazeed Al Rajhi consolida il suo quarto posto, mettendo ora tra sé e Orlando Terranova oltre 11 minuti e mezzo di gap. L’argentino della Mini deve tener d’occhio Giniel de Villiers che insegue al sesto posto con un ritardo di 10 minuti netti.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Flavien Duhamel / Red Bull Content Pool

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: