Yamaha, Rossi: “Peccato per il podio, ma mi sono divertito”. Viñales: “Non avevo aderenza, sono deluso”

13 Settembre 2020 - 20:42
|
GP San Marino e Riviera di Rimini 2020

Le parole dei piloti del team ufficiale, a sorpresa giù dal podio nella prima gara a Misano dopo una qualifica che faceva ben sperare: Rossi è 4°, mentre Viñales è 6°




Dopo una qualifica strepitosa, una gara deludente per le Yamaha Monster a Misano Adriatico. Al netto della vittoria, la prima in MotoGP di Franco Morbidelli, le moto del team ufficiale hanno faticato e sono giù dal podio: il poleman Viñales non è mai stato davvero in lotta per la vittoria, mentre Rossi è stato nelle prime posizioni per tutta la gara, ma nelle ultime tornate è andato in difficoltà ed è stato superato all’ultima tornata da Mir.

Per Valentino Rossi è stata un’ottima gara, quanto meno fino ai due terzi, sempre al seguito di Morbidelli. Nell’ultima parte di gara però è calato ed ha perso il podio all’ultimo giro. Tuttavia questo quarto posto lo amareggia fino ad un certo punto, convinto del buon lavoro svolto e del replay che ci sarà la settimana prossima: “È un vero peccato perché il podio è sempre speciale, qui a Misano ancora di più. Inoltre, condividere il podio con Franco e Pecco sarebbe stato come una gara al ranch. Ho fatto un piccolo errore e Mir è stato fortissimo, ha fatto ottimi tempi sul giro nell’ultima parte di gara. Alla fine è riuscito a battermi, il che è un peccato a soli 2 km dalla fine. D’altronde è stata comunque una bella gara, un buon fine settimana, perché ho guidato bene. Avevamo un ottimo passo e mi trovo bene con la moto. Quindi, anche senza podio, mi sono divertito. È stato un buon fine settimana per la nostra squadra e per me, perché siamo sempre stati competitivi. Questo è molto importante. Penso che possiamo migliorare tre o quattro cose per la prossima settimana, quando avremo un’altra possibilità. Questo mi rende ancora più felice, perché possiamo riprovarci”.

Grande delusione invece per Maverick Viñales, candidato ad una gara da protagonista e al traguardo solo sesto, lontano dalla lotta per la vittoria. Top Gun a fine gara non si capacita della sua prestazione: “Non so cosa sia successo oggi. Sono davvero deluso. Non so perché ho perso aderenza in gara. Ho provato di tutto, ma non ho ricevuto abbastanza feedback dalla gomma. Alla fine della gara ho fatto tre o quattro giri davvero buoni, ma era troppo tardi. Ci lavoreremo. Martedì abbiamo un test. Cercheremo di rimanere rilassati. Dobbiamo resettare le nostre menti per il prossimo fine settimana. Sappiamo di essere veloci qui, quindi possiamo ripartire davanti”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © yamaha-racing.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: