Yamaha indietro, Viñales: “Problemi di grip al posteriore”. Rossi: “Miglioro ma siamo indietro”

21 Novembre 2020 - 20:33
|
GP Portogallo 2020

Le dichiarazioni dei piloti Yamaha, in ombra nell'ultima qualifica stagionale: lo spagnolo partirà dalla terza fila, l'italiano solo dalla sesta




Ultimo sabato stagionale complesso per le Yamaha Factory. Maverick Viñales, sempre secondo ieri, sia nelle FP3 che nel Q2 è calato di rendimento, mentre Valentino Rossi non è riuscito a risalire la china.

Top Gun è sceso in una classifica a dire la verità molto corta e domani partirà dall’ottava casella. Lo spagnolo ha affermato di avere problemi col posteriore: “Di sicuro non sono soddisfatto, perché sono arrivato su questa pista con grandi aspettative. Durante i test andavo forte con la moto da strada e anche nelle FP1 e FP2 eravamo lì, ma oggi non abbiamo avuto lo stesso feeling, soprattutto per quanto riguarda il grip al posteriore. Per questo motivo in qualifica non sono andato bene come avrei potuto. Forse la gomma dura può darci qualcosa in più per domani. Parto dalla terza fila, che di solito non mi fa ben sperare, ma cercherò di fare una buona gara”.

Molto negativa anche l’ultima qualifica di Valentino Rossi in sella alla Yamaha ufficiale. Il Dottore, autore anche di una scivolata, non è riuscito ad invertire il trend del venerdì e domani partirà in 17° posizione. Valentino tuttavia vede il bicchiere mezzo pieno: “Ieri è stata una giornata difficile. Familiarizzare con la pista ha richiesto più tempo del previsto, perché mi piace molto. Ieri abbiamo provato alcune cose per migliorare il grip, ma ho perso il feeling. Sono stato molto lento e ho anche perso tempo perché sono caduto. Oggi è andata un po’ meglio. Abbiamo lavorato meglio e anche nel pomeriggio abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla mattina, soprattutto per quanto riguarda il passo gara, che non è poi così male. Ma comunque sono un po’ indietro. Vedremo domani, perché c’è un gruppo di piloti che ha un passo simile al mio, quindi proverò a lottare con loro. È una pista difficile dove nessuno ha mai corso prima. Puoi imparare una pista durante le sessioni di prove libere, ma in una gara sarà diverso con tutte le altre moto. Ciò può portare alcune sorprese. Non è facile sorpassare qui, quindi la partenza e i primi giri saranno importanti.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Yamaha Motor Racing Srl

Non ci sono commenti