Marc Marquez ed il vizio della scia

02 Novembre 2019 - 15:34
|
GP Malesia 2019

Alcuni pensieri sulla "melina" di Marc Marquez durante le qualifiche del Gran Premio della Malesia a Sepang, analizzando anche altri precedenti.




Lo spagnolo otto volte campione del Mondo Marc Marquez è indubbiamente il pilota più forte della MotoGP. Ciò nonostante, il pilota Honda in questa stagione si è fatto riconoscere durante le qualifiche. È chiaro a tutti che Marquez aspetti un pilota veloce in qualifica per avere una buona scia sul dritto.

L’ultimo caso si è verificato nella mattinata italiana: nell’ultimo tentativo delle qualifiche di Sepang. Marquez fa tutto il giro di riscaldamento dietro al francese Fabio Quartararo, nonostante quest’ultimo rallenti. All’ultima curva del giro di riscaldamento, tra i due si infila la Ducati di Danilo Petrucci. Il #93 pur di non perdere la scia del francese, tenta un sorpasso all’esterno di Petrucci in curva 1. Dopo il sorpasso, probabilmente a causa della gomma ancora non perfettamente in temperatura, il Cabroncito perde il posteriore, causando così un highside spettacolare.

Con questa caduta il #93 finisce la sua qualifica, ed ironia della sorte, è stato proprio Fabio Quartararo a conquistare la pole position del GP della Malesia. Marquez chiude solo 11° le qualifiche, seconda peggior casella di partenza da quando corre nella classe regina. Ad ogni modo, lo spagnolo è più deluso della posizione in griglia che della caduta:

“Peccato sia finita in questo modo la mia qualifica. Ora ho male un po’ dappertutto, ma per domani starò meglio. Stavo faticando con la moto nei cambi di direzione. Ho spinto troppo e sono caduto.”

Scia in qualifica:

Il “vizio” della scia per Marc Marquez non comincia oggi, e lo sappiamo. MM93 ha fatto il giro buono spesso e volentieri in scia di qualcuno durante la stagione. Basta pensare al Qatar, dove Marquez è stato in scia di Petrucci, oppure al Mugello, quando ha conquistato la pole grazie alla scia della Ducati di Dovizioso. Ricorderemo senza dubbio le qualifiche di Silverstone, nelle quali il Cabroncito si è messo in scia a Rossi per conquistare la pole position. Altro episodio con il Dottore a Misano, quando i due hanno rischiato di cadere nel giro secco.

Scia in gara:

Marquez non sfrutta la scia solo in qualifica, ma anche in gara: a Phillip Island, Buriram e Misano lo spagnolo è stato in scia per gran parte della gara, per poi andarsene nelle battute finali. Una strategia senza dubbio redditizia per lo spagnolo.

Per concludere vorrei esprimere la mia opinione. Se hai vinto sei mondiali in MotoGP (in sette anni, tra le altre cose) e sei il più forte su tutte le piste o quasi, non dovresti cercare la scia. A mio modo di vedere, Marquez non dimostra di essere il più forte se cerca questo tipo di aiuti. Specialmente se si mette in scia di un rookie quale Fabio Quartararo, secondo me deve dimostrare di essere il più forte in ogni campo. Certo, avere una scia di certo aiuta ed è un suo diritto averla, ma cercarla così sistematicamente è un’esagerazione.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©motogp.com

Non ci sono commenti