Alex Marquez si ripete: “Bello essere sul podio, abbiamo mostrato il nostro potenziale”

18 Ottobre 2020 - 19:22
|
GP Aragona 2020

Le parole dei piloti ufficiali Honda dopo il Gran Premio di Aragon, con Marquez ad un passo dalla vittoria




Alex Marquez l’ha fatto di nuovo! Dopo il secondo posto ottenuto la settimana scorsa sotto la pioggia di Le Mans, lo spagnolo si è ripetuto nel Gran Premio di Aragon chiudendo in seconda posizione, assaporando addirittura la possibilità di attaccare Alex Rins per la vittoria.

Partito 11° (sua miglior qualifica in MotoGP), Alex ha messo in scena un’altra ottima rimonta mostrando un passo gara di gran lunga migliore rispetto a quanto diceva il cronometro sul giro secco. Dopo un’ottima partenza Marquez è riuscito a risalire la classifica con molti sorpassi concretizzati all’ultima curva, sfruttando una migliore percorrenza nella lunga piega a sinistra: così facendo ha preso la posizione su Jack Miller, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, portandosi in quarta posizione dopo soli 9 giri.

A metà gara Marquez ha raggiunto il terzetto di testa e al 14° giro ha superato Vinales alla prima curva, passato in precedenza anche da Mir. Dopo alcuni giri trascorsi alle sue spalle, in cui hanno ricucito il gap sul leader Rins, Marquez supera Mir a cinque giri dal termine, lanciandosi verso l’altra Suzuki per la vittoria di gara. Il rookie riesce ad impensierire Rins, ma un’imbarcata prima e un leggero lungo poi lo relegano in seconda posizione per il secondo weekend consecutivo (per la prima volta sull’asciutto), regalando alla Honda l’850° podio della propria storia nella Top Class!

Marquez ha commentato così la sua gara: “Onestamente non mi aspettavo di ottenere un podio partendo dall’undicesimo posto, ma sono riuscito a recuperare bene. Mi sono trovato in una buona posizione, quindi abbiamo fatto quello che potevamo! Sapevo di potermi prendere abbastanza cura delle mie gomme per la fine della gara. Mi sono divertito ad ogni sorpasso, ma con la gomma anteriore ero davvero al limite. Anche così, è bello essere di nuovo sul podio e farlo sull’asciutto, abbiamo davvero mostrato il nostro potenziale per tutto il weekend. Dobbiamo ancora lavorare sulle qualifiche, ma possiamo goderci quello che abbiamo ottenuto oggi. Voglio dire ancora grazie al Team Repsol Honda per aver creduto in me, sostenendomi, guidandomi e non mollando mai. Mi hanno dato una moto fantastica e mi sono divertito per tutta la gara”.

Una Honda che si conferma in netta crescita nelle ultime uscite, visto che oltre al podio di Marquez c’è il quinto posto di Takaaki Nakagami a far felici i vertici della casa giapponese, con il pilota del team di Lucio Cecchinello che rimane l’unico dell’intero campionato ad aver concluso le gare sempre nei primi 10 posti. Cal Crutchlow, invece, ha chiuso in ottava posizione dopo esser partito dalla prima fila.

Dall’altra parte del team ufficiale, Stefan Bradl ha chiuso la gara in 17° posizione. Il pilota tedesco è stato sempre nelle retrovie e nel finale si è concesso il lusso di sorpassare un Quartararo in netta difficoltà con le gomme da metà gara in poi.

Bradl ha commentato così la sua gara: “E’ stata una gara emozionante, partire ultimi è stato un disastro ma siamo riusciti a recuperare alcune posizioni e fare dei bei duelli. Abbiamo lavorato con la geometria della moto e stiamo migliorando passo dopo passo. Il nostro ritmo nel Warm Up non è stato così male ma purtroppo non ha portato a un risultato migliore in termini di posizione. Stiamo facendo progressi, quindi tornare qui la prossima settimana è una cosa positiva per farci provare a migliorare di nuovo. Ancora congratulazioni ad Alex per un altro fantastico podio, il Team Repsol Honda sta facendo un ottimo lavoro”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Repsol Honda Team / Official Twitter Page

Non ci sono commenti