Mitch Evans conquista la pole position dell’ePrix di Santiago

18 Gennaio 2020 - 17:29
|
E-Prix Santiago 2020

Super giro del pilota Jaguar che batte Gunther e torna in pole dopo più di un anno. Seguono Wehrlein, Massa, Turvey e Buemi. Indietro Sims, Bird, Frijns e Di Grassi, Rowland a muro




Mitch Evans comincia alla grande il 2020 conquistando la pole position dell’ePrix di Santiago, la sua seconda in carriera in Formula E a distanza di più di un anno dalla prima, ottenuta in Season 4 a Zurigo. Il neozelandese della Jaguar è stato semplicemente dominante nelle qualifiche, ottenendo il miglior tempo prima nella fase a gruppi e poi confermandosi davanti a tutti in Superpole con il tempo di 1:04.827, conquistando i punti addizionali in entrambe le fasi per aver ottenuto il miglior tempo sia nella fase a gruppi, sia nella Superpole.

Secondo tempo per Maximilian Gunther, competitivo anche qui con la BMW, ma la sua partenza in prima fila è messa in dubbio dall’essere sceso in pista in Superpole con il semaforo rosso o meno: Gunther passa col rosso ma continua a percorrere la pit lane prima di fermarsi al semaforo presente alla fine di essa, e una volta che diventa verde il tedesco è andato in pista. Pascal Wehrlein e Felipe Massa occupano la seconda fila, con i due ex piloti di Formula 1 che in Superpole hanno ottenuto lo stesso identico tempo, con Wehrlein che parte davanti al brasiliano per aver effettuato quel giro per primo. A completare la Superpole troviamo un sorprendente Oliver Turvey, capace di portare la sua NIO 333 in quinta posizione davanti a Sebastien Buemi, sesto dopo un giro finale non entusiasmante.

Edoardo Mortara sfiora l’accesso alla Superpole, venendo relegato in settima posizione nonostante lo svizzero della Venturi ha fatto un ottimo giro nonostante l’incidente sfiorato con Robin Frijns (21° in griglia di partenza), andato in testacoda in curva 1 che ha causato un intralcio nei confronti di Mortara. Positive le due Mercedes, con Nyck De Vries ottavo e Stoffel Vandoorne nono separati tra loro di soli 6 millesimi, mentre Antonio Felix Da Costa completa la Top-10 davanti al Campione in carica, e suo compagno di squadra alla DS Techeetah Jean-Eric Vergne, 11° in griglia.

Più indietro i protagonisti delle prime gare ad Ad Diriyah: André Lotterer scatta dalla 14° posizione, risultando persino più lento del suo compagno di squadra della Porsche Neel Jani; mentre il leader del Mondiale Alexander Sims è solamente 15° davanti a Sam Bird. Peggio è andata ad Oliver Rowland e Lucas Di Grassi, entrambi out nel Gruppo 1: Rowland è andato pesantemente a muro alla curva 5, con Di Grassi che ha dovuto alzare il piede per evitare la Nissan dell’inglese; Di Grassi ha poi perso il controllo della sua Audi alla curva 9, rischiando a sua volta di stamparsi contro il muro. Appuntamento alle h.20 (ore italiane) per l’ePrix di Santiago del Cile, in diretta su Canale 20 ed Eurosport!

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Jaguar Racing / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: