Super pole position per Alexander Smolyar sul bagnato

17 Luglio 2020 - 20:00
|
GP Ungheria 2020

Prima pole position per il russo della ART Grand Prix che precede Sargeant e Pourchaire. Indietro le Trident, sorpresa Calan Williams




La Formula 3 ha dovuto attendere tutto il pomeriggio per poter disputare le sue qualifiche, ma una volta scesi in pista i piloti hanno dato spettacolo dando vita ad una sessione molto avvincente sul bagnato dell’Hungaroring.

A spuntarla è stato Alexander Smolyar, alla sua prima pole position in campionato con il tempo di 1:51.348, ottenuto sul finale di sessione approfittando del progressivo miglioramento delle condizioni della pista. Il russo della ART Grand Prix ha mostrato molta padronanza della sua monoposto in queste condizioni di bagnato, riuscendo ad avere la meglio di Logan Sargeant per due decimi, con i due che una volta montate nuove gomme hanno dato vita ad un entusiasmante duello per la pole position, con l’americano che si è dovuto accontentare della seconda posizione.

ART Grand Prix e Prema si dividono anche la seconda fila, con Theo Pourchaire che conferma quanto di buono fatto vedere al Red Bull Ring conquistando il terzo posto a soli tre decimi di ritardo dal suo compagno di squadra davanti a Frederik Vesti, che all’ultimo tentativo ha agguantato la quarta posizione. La vera sorpresa di giornata però ha il nome di Calan Williams: l’australiano della Jenzer Motorsport ha sfruttato come meglio non avrebbe potuto il nuovo set di gomme per conquistare un’incredibile quinta posizione, il miglior risultato in qualifica sin qui per il suo team in questa stagione. Solo sesto Oscar Piastri, leader del campionato che a metà sessione era al comando della classifica con oltre un secondo di vantaggio sul primo degli inseguitori grazie ad un tempo che sembrava inarrivabile, ma sul finale è retrocesso fino alla terza fila.

Settimo posto per Sebastian Fernandez davanti a Richard Verschoor, ottavo ad un secondo di ritardo dopo aver lamentato mancanza di grip in queste condizioni per tutta la sessione, non riuscendo neppure a realizzare un giro che gli consentisse di restare nel 107% prima dell’ultimo tentativo. Chiudono la Top10 Bent Viscaal e Dennis Hauger, al primo squillo stagionale con questo 10° tempo davanti al suo compagno di squadra Liam Lawson. In difficoltà le Trident: Olli Caldwell è il migliore della formazione italiana con il 12° tempo ad 1.5 secondi di ritardo, mentre più attardati sono i due tedeschi David Beckmann e Lirim Zendeli, rispettivamente in 14° e 25° posizione. Purtroppo anche i nostri piloti italiani sono indietro in classifica: Federico Malvestiti è il migliore dei nostri con il 17° tempo, mentre Matteo Nannini e Alessio Deledda sono stati autori anche di un testacoda ciascuno prima di chiudere la giornata in fondo alla classifica, rispettivamente in 29° e 30° posizione.

© fiaformula3.com/livetiming

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Formula 3 / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: