Verstappen a Albon: “Il massimo risultato possibile”

29 Settembre 2019 - 18:10
|
GP Russia 2019

Le parole dei piloti Red Bull, che hanno fatto una gara di rimonta: durante il Gran Premio hanno recuperato 20 posizioni in due




Buona gara per la Red Bull in Russia. Con le partenze difficoltose – Verstappen dalla quinta fila, Albon addirittura dalla pit lane – ci si aspettava un Gran Premio di rimonta da parte delle due “lattine” e così è stato: l’olandese è arrivato quarto al traguardo, ai piedi del podio, seguito dal compagno di squadra.

Per Max Verstappen, dopo una partenza cauta dalla nona casella, è stata una gara regolare in cui, dopo aver superato le McLaren, si è stabilizzato in quinta posizione, divenuta quarta dopo il ritiro di Sebastian Vettel. Il pilota oranje nelle dichiarazioni ha rimarcato il fatto di essere stato un po’ “a metà del guado”: “Penso che il quarto posto sia stato il miglior risultato possibile oggi” ha detto Max, “abbiamo avuto un po ‘di fortuna con il ritiro di Seb, ma sono soddisfatto dei punti che abbiamo segnato considerando le penalità e il ritmo di Ferrari e Mercedes. Non c’era molto da fare per me una volta che mi sono liberato del traffico del centro gruppo e da lì ho fatto un po’ una gara solitaria fino a quando la Safety Car non ci ha raggruppati. Oggi eravamo chiaramente un po’ più lenti dei primi tre, ma alla fine della gara era anche più difficile essere su una mescola media quando gli altri erano su una soft. Sicuramente abbiamo massimizzato il risultato, ma ovviamente vogliamo ottenere più podi e vittorie, quindi abbiamo ancora del lavoro da fare perché gli altri sono molto forti. Ora non vedo l’ora di Suzuka e vogliamo dare il meglio che possiamo per tutti i fan giapponesi nella gara di casa della Honda”.

È molto soddisfatto anche Alexander Albon, che dopo un weekend difficile e partito dalla pit lane, è riuscito ad artigliare il quinto posto. Queste sono le sue sensazioni: “È stata una buona gara e penso che la quinta piazza sia la migliore che avremmo potuto fare. Volevo ottenere un buon risultato dopo l’incidente di ieri, quindi sono davvero contento di come è andata la gara, anche se probabilmente siamo stati un po’ fortunati con la Safety Car. Il morale era ovviamente un po’ basso sabato sera ed è stato un sacco di lavoro per il Team, quindi questo risultato è per loro. Partire dalla pit-lane non è mai facile, ma il ritmo è stato abbastanza veloce sulle soft ed è stato un buon bottino di punti. Ho iniziato lontano dalla posizione ideale e mi sono divertito un po’ a tornare in mezzo al gruppo, ma non voglio che tutte le mie gare siano così. Mi piacciono anche le gare noiose, quindi spero in un fine settimana più pulito e agevole in Giappone. Nel primo stint stavo lottando per superare Daniil e Pierre e mi ci è voluto molto tempo. La perdita di carico aerodinamico è immensa quando segui un treno di vetture, penso che sia a causa della pista progettata un po’ come un circuito cittadino. Fino alla gara è stato un fine settimana difficile, ma mi sento più a mio agio. Ho solo bisogno alzare la velocità ed il ritmo prima nel fine settimana, ma questo arriverà con più giri e tempo in macchina. Ad eccezione di Abu Dhabi, tutti i tracciati rimanenti saranno nuovi per me, quindi Suzuka sarà difficile, ma mi piacciono le nuove piste”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Immagine in evidenza: © Aston Martin Red Bull Racing Official Twitter Page

Non ci sono commenti