Mercedes, Hamilton: “Abbiamo del lavoro da fare”. Bottas: “Giro di FP2 non eccezionale”

04 Settembre 2020 - 20:34
|
GP Italia 2020

Le parole dei piloti Mercedes dopo il venerdì brianzolo, che ha visto le Frecce nere in testa in entrambe le sessioni




Buona giornata di prove in casa Mercedes, con i migliori tempi trovati in entrambe le sessioni ed un margine che sembra cospicuo rispetto ai diretti inseguitori. Bottas ha fatto siglare il miglior tempo mattino, ma Hamilton lo ha migliorato nel pomeriggio, anche se il finlandese sembra essere più in palla sul passo gara, fatto di buoni giri con la gomma dura.

Lewis Hamilton non ha mostrato un ritmo eccezionale ed è conscio dei miglioramenti da fare in previsione delle qualifiche di domani: “La macchina non andava benissimo nella prima sessione ma nel pomeriggio sembrava che avessimo fatto dei miglioramenti incoraggianti ed è andata molto meglio. Abbiamo da fare qualche miglioramento ulteriore nel corso della notte e poi penso che avremo ciò che ci serve. È una pista piuttosto accidentata e con il basso carico aerodinamico ci sono molte scivolate. Bisogna trovare il giusto equilibrio con i dossi e tra le curve a bassa e ad alta velocità. I margini sono in genere molto più compressi qui rispetto a Spa, poiché è un giro così veloce e non ci sono molte curve. Anche Valtteri è veloce qui, quindi sarà una battaglia divertente. Sarà interessante in qualifica, ovviamente non abbiamo ottenuto il nostro ultimo giro lo scorso anno e penso che all’ultima curva sarà un po’ un incubo con tutti che cercheranno di ottenere un distacco, quindi sarà difficile”.

Anche per Valtteri Bottas c’è del lavoro da fare e non si fida del margine sulla concorrenza: “L’auto è andata abbastanza bene per tutto il giorno, ma c’è sempre qualcosa in più da venire. Sono sicuro che possiamo ancora migliorare, ad esempio mancava un po’ la stabilità al posteriore in alcune curve. Il mio giro nelle FP2 non è stato eccezionale, quindi da parte mia c’è ancora molto da fare. È una pista insolita qui, abbastanza ‘stop&start’, con poche curve ad alta velocità e la trazione che diventa molto importante in uscita dalle curve lente. I margini sono così buoni qui e non ci sono molte curve per fare la differenza. Sono rimasto un po’ sorpreso dai tempi sul giro e dalle prestazioni rispetto agli altri in questa fase del weekend, ma sono sicuro che ogni squadra troverà tempi migliori e domani sarà più vicina, quindi non vedo l’ora”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Mercedes-AMG F1 Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: