Ferrari, gli aggiornamenti funzionano

10 Ottobre 2020 - 19:00
|

Charles Leclerc e Sebastian Vettel commentano la loro giornata di qualifiche che li ha visti piazzarsi rispettivamente in 4° e 11° posizione




C’era grande attesa di scendere in pista in casa Ferrari. soprattutto per valutare la bontà degli aggiornamenti aerodinamici portati qui dalla Scuderia. La giornata di oggi ha confermato che la strada intrapresa dalla Ferrari con il pacchetto di Sochi è quella giusta.

Sia Leclerc che Vettel non hanno avuto particolari problemi a superare la Q1, in Q2 invece i due piloti sono stati mandati in pista inizialmente con gomma media ma è stato subito chiaro che era impossibile superare il taglio con quella mescola. Così nel secondo run le Ferrari sono scese in pista con gomma morbida ma solo Leclerc è riuscito agevolmente ad accedere alla Q3: Vettel è stato eliminato con l’11° tempo, una posizione che comunque lo mette in una buona posizione per la gara visto che potrà scegliere con quale mescola partire.

Nell’ultima sessione delle qualifiche Leclerc ha effettuato due run, migliorandosi nel suo ultimo tentativo di ben 4 decimi e firmando uno strepitoso 1.26.035 che lo ha portato alla quarta posizione della griglia. Questo il commento dei piloti e del direttore sportivo, Laurent Mekies:

Charles Leclerc #16
“Il nostro risultato in qualifica è forse anche migliore di quanto ci aspettassimo, soprattutto in condizioni di temperatura così fredde, ma qui abbiamo portato alcuni aggiornamenti che potrebbero aver fatto un po’ di differenza nella giusta direzione, il che è positivo.
Sono contento di come stiamo lavorando e mi è piaciuto molto avere solo una sessione di prove libere prima di entrare direttamente in qualifica. Abbiamo sfruttato al massimo la situazione anche se in vista della gara non abbiamo molte informazioni sui long run con elevato carico di carburante.
Per domani brancoliamo un po’ tutti nel buio, ma una cosa la so: sarà importante gestire bene queste gomme morbide perché sono piuttosto difficili in termini di graining. Sarà una gara complicata, ma è proprio questo elemento che rende più interessante il fine settimana”.

Sebastian Vettel #5
“Oggi ho fatto del mio meglio, ma ho faticato molto con la mia monoposto nel primo settore dove scivolavo davvero tanto. È stato un peccato non essere riuscito ad accedere al Q3 anche perché le sensazioni che avevo erano buone e pure il mio passo era incoraggiante. Spero di avere fortuna nella scelta delle gomme che per me, in vista di domani, sarà libera.
Nell’unica sessione di prove libere a disposizione, questa mattina, abbiamo fatto delle comparazioni per valutare gli aggiornamenti portati qui. Sulla mia macchina sono stati montati direttamente nelle qualifiche del pomeriggio ma non ho notato particolari differenze.
Oggi sono contento soprattutto per i tifosi che finalmente, grazie alle condizioni meteo decisamente migliori, hanno avuto la possibilità di vedere un po’ di azione in pista”.

Laurent Mekies, Direttore Sportivo
“È stata la miglior qualifica da metà stagione in avanti, non tanto per il risultato quanto per la prestazione complessiva. Charles è stato fantastico: ha trovato subito confidenza con la pista, si è costantemente migliorato e ha eguagliato così il miglior piazzamento stagionale ottenuto al sabato, tirando fuori tutto il potenziale della SF1000. Sebastian ha avuto qualche difficoltà in più e non è riuscito a passare il Q2 ma avrà almeno la possibilità di scegliere la mescola migliore per la prima parte della gara.
I piccoli aggiornamenti che abbiamo portato qui e due settimane fa a Sochi ci hanno dato qualcosa in più in termini di prestazione: niente di eclatante ma quando le differenze sono minime basta poco per fare un salto rilevante. Detto questo, la cosa più importante è che questi sviluppi sembrano confermare che tutti gli sforzi che la squadra sta facendo a Maranello stanno andando nella direzione giusta: lo è per il finale di questo campionato ma, soprattutto, per il prossimo.
Domani la corsa sarà ancora più incerta del solito visto che tutte le squadre dispongono di pochissimi riferimenti, sia perché da sette anni non si correva su questa bellissima pista, sia perché ieri non abbiamo potuto girare a causa delle condizioni meteorologiche. Dopo il risultato di oggi abbiamo la possibilità di scegliere strategie diverse con i nostri piloti e cercheremo di sfruttare al meglio quest’opportunità. Infine, vorrei fare i complimenti al nostro pilota di riserva, Antonio Giovinazzi, per la miglior qualifica della stagione: una prestazione che gli darà sicuramente un’ulteriore iniezione di fiducia”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Ferrari, Media Center

Non ci sono commenti