Cancellato il GP di Francia e Silverstone a porte chiuse

27 Aprile 2020 - 11:23
|

L'appuntamento sul circuito del Paul Ricard è rimandato al 2021 mentre se si disputerà il GP di Silverstone sarà rigorosamente senza pubblico




Il GP di Francia di F1, in programma sul circuito di Le Castellet il 28 giugno, quest’anno non si disputerà. E’ state resa ufficiale stamattina la notizia che il Presidente francese Emmanuel Macron ha comunicato l’estensione del divieto di svolgere eventi fino alla metà di luglio e la chiusura dell’area Schengen fino a nuovo avviso per la pandemia di Coronavirus che sta affliggendo il mondo. Quindi, così come per Australia e Montecarlo, è stato deciso di cancellare definitivamente l’appuntamento per l’impossibilità di ospitare il Gran Premio quest’anno.

Eric Boullier, Managing Director del GP Francia, ha dichiarato: “Vista l’evoluzione della situazione legata alla diffusione del virus Covid-19, il Gran Premio di Francia prende atto delle decisioni annunciate dallo Stato che rendono impossibile lo svolgimento dell’evento. Puntiamo già verso l’estate 2021, per offrire ai nostri spettatori un evento ancora più originale”.

Chase Carey, CEO della F1, ha detto: ”Siamo stati in contatto con gli organizzatori durante tutta l’evoluzione di questa situazione e, sebbene sia deludente per i nostri fan e per la comunità della F1, appoggiamo pienamente la decisione presa dalle autorità francesi e non vediamo l’ora di tornare presto al Paul Ricard”.

Notizie diverse invece quelle che sono arrivate stamattina per il GP di Gran Bretagna: se si correrà a Silverstone, sarà senza tifosi. L’organizzazione ha infatti confermato che il Gran Premio in programma per il weekend del 17-19 luglio si terrà a porte chiuse.

Stuart Pringle, Managing Director del circuito di Silverstone ha commentato: “Sono molto deluso nell’annunciare che non saremo in grado di far disputare il Gran Premio di Gran Bretagna con i fan di Silverstone. Abbiamo rinviato questa decisione difficile il più possibile, ma è chiaro che date le condizioni nel paese e le restrizioni del governo, non sarà possibile organizzare il Gran Premio in condizioni normali.  E’ nostro dovere proteggere la salute e la sicurezza di chiunque sia coinvolto nell’organizzazione dell’evento”.

Quindi, come già ipotizzato nei giorni passati, l’avvio della stagione 2020 di Formula 1 potrebbe essere al Red Bull Ring in Austria all’inizio di luglio.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Haas F1 Team / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: