Alex Zanardi, seconda operazione al cervello

29 Giugno 2020 - 19:32
|

L'intervento è durato due ore e mezza: il campione, 10 giorni dopo l'incidente, rimane in condizioni gravi ma stabili




Nuovo intervento per Alessandro Zanardi a 10 giorni dal terribile incidente stradale a Pienza. Il campione paralimpico è stato sottoposto ad una nuova operazione al cervello, la seconda dopo la prima condotta d’urgenza il giorno dell’incidente (19 giugno). Zanardi, che era finito contro un camion durante una corsa benefica in handbike, rimane tutt’oggi in coma farmacologico ed intubato, con le condizioni che rimangono stabili ma gravi.

Rimangono tutt’ora le incognite sul come procedere dopo. La valutazione per i dottori si potrà fare solo quando Zanardi si sveglierà dal coma farmacologico, e al momento non è chiaro quando sarà possibile farlo. Alex era arrivato all’ospedale con gravi fratture al cranio e al volto, tant’è che i medici hanno parlato di “fracasso facciale”. Nel corso di questa settimana ci sarà la valutazione per capire se abbassare la sedazione per il campione paralimpico. Il mondo dello sport e del motorsport continua a pregare e a sperare di rivedere presto il suo ex-campione in buone condizioni.

Nel palmares di Zanardi, oltre alle 4 medaglie d’oro paralimpiche, ci sono anche due titoli in Champ Car, categoria dove ha messo a segno 15 vittorie e 44 partenze in Formula 1 con Jordan, Minardi, Lotus e Williams. Alex perse le gambe il 15 settembre 2001 in seguito ad un grave incidente nella gara CART al Lausitzring, ma questo non ha fermato la sua passione, dato che gareggiava ancora oggi in gare GT e Touring Car come ambasciatore BMW. Quest’anno avrebbe dovuto correre a Monza nel campionato italiano GT con la M6 GT3 del BMW Team Italia.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © BMW Motorsport / Twitter

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: