Muller suona la quarta sinfonia: vittoria in Gara 1

12 Settembre 2020 - 23:16
|

Muller, sempre più padrone del DTM, trionfa davanti a Rast e Wittmann




Sabato perfetto per Nico Muller al Nurburgring, con lo svizzero che coglie la sua quarta vittoria stagionale. Il leader del DTM continua la sua marcia inarrestabile verso il titolo, allungando ancor più il suo già cospicuo vantaggio in campionato. Un dominio assoluto in Gara 1 per Muller, con la vittoria che non è mai stata messa in dubbio. Un successo agevolato anche dalla lotta tra le Audi di Renè Rast e Robin Frijns, gli altri due contendenti al titolo dello svizzero. Con un sorpasso azzardato nelle fasi finali di gara l’olandese ha perso le chance di un comodo podio, andato, invece, a Marco Wittmann. L’alfiere di casa BMW ha così chiuso al 3° posto dietro al campione in carica Rast, che, però, rimane dietro a Frijns in campionato. L’olandese si è dovuto accontentare del 5° posto finale, dietro al veterano della categoria Mike Rockenfeller.

Cronaca della gara

Una corsa scevra di emozioni quella di oggi, decisa già alla partenza. Muller mantiene il comando su Rast e Frijns e inizia, fin da subito, a dettare il ritmo. L’unico scatto degno di nota è quello di Eng, che balza dal 9° al 6° posto. Le posizioni restano inalterate fino al momento delle soste, che rimescolano un po’ le carte in gioco. Infatti, Wittmann viene scavalcato da Eng, mentre Rast e Frijns entrano in lotta, col tedesco che ha la meglio sull’olandese. Chi beneficia del duello sono Muller e Rockenfeller: lo svizzero scappa via e mette ben 10 secondi tra sé e gli altri, mentre il tedesco sale al 2° posto. A causa della sosta molto anticipata, però, “Rockie” accusa un calo di prestazione sulle gomme e si fa passare, nel corso di due giri, da Rast, Frijns e Wittmann, che nel frattempo si era ripreso la posizione su Eng. L’ultimo e forse unico momento significativo della gara avviene al ventisettesimo giro, quando Frijns tenta di sorpassare Rast in Curva 1. L’olandese, però, stacca molto tardi e salta letteralmente sul cordolo interno, perdendo poi il controllo della vettura poco più avanti. Il testacoda fa scivolare Frijns al 5° posto, con Rast che è stato abile ad evitare il contatto con l’Audi #5.

La gara termina senza ulteriori emozioni con Muller che trionfa davanti a Rast e Wittmann. Terminano a punti anche Rockenfeller, Frijns, Eng, Glock, Van der Linde, Duval (penalizzato per aver spinto fuori un altro pilota) e Aberdein.

In ottica campionato Nico Muller allunga il suo distacco sugli avversari e arriva a quota 192 punti, ben 43 in più di Robin Frijns. Staccato di soli 9 punti dall’olandese c’è Renè Rast, che ha un vantaggio di 73 punti su Duval, primo degli altri.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Audi Sport | Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: