Il coronavirus spaventa il DTM: a rischio i test di marzo a Monza

24 Febbraio 2020 - 16:06
|

La diffusione del virus in Lombardia è monitorata dai vertici della ITR




Dopo il rinvio del Gran Premio di Cina di Formula 1, il coronavirus mette ancora una volta paura al mondo del motorsport. La recente diffusione del virus di origine cinese in Lombardia mette in discussione lo svolgimento degli unici test ufficiali del DTM previsti a Monza tra il 16 e il 18 marzo. L’ITR, la compagnia promotrice del campionato turismo tedesco, ha emesso un comunicato in cui afferma di monitorare con grande attenzione la situazione nel Nord Italia. Al momento, comunque, i test restano confermati, così come la gara, sempre a Monza, del 26-28 giugno.

Di seguito il comunicato dei vertici del DTM circa la paura destata dall’esplosione del contagio in Lombardia: “Siamo preoccupati della situazione creata dal coronavirus in Nord Italia. Stiamo valutando attentamente la diffusione del contagio e il possibile impatto che potrebbe avere i test programmati a Monza per metà marzo. Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità locali e i vertici dell’autodromo per rimanere costantemente aggiornati. La salute di tutti coloro che lavorano e partecipano al DTM è la nostra priorità in questo momento.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Monza Eni Circuit | Facebook Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: