Rea e Redding cadono, Razgatlioglu ne approfitta e conquista la pole position!

17 Ottobre 2020 - 12:53
|

I due pretendenti al titolo cadono a inizio sessione provocando anche una bandiera rossa. Haslam e Gerloff in prima fila




L’ultima Superpole della stagione è stata con molta probabilità la qualifica con più colpi di scena di questo campionato di Superbike. All’Estoril la pole position va a Toprak Razgatlioglu, autore del miglior tempo della sessione in 1:36.154 che gli vale la prima pole position in carriera in Superbike.

I veri colpi di scena però sono avvenuti a inizio turno, con i due pretendenti per il titolo Scott Redding e Jonathan Rea entrambi caduti, causando anche una bandiera rossa! Entrambi sono stati protagonisti di brutte cadute non riuscendo a ripartire, e nella Gara 1 di oggi pomeriggio saranno entrambi costretti a partire dalle retrovie, con Rea che scatterà 15° e Redding addirittura in ultima posizione senza nessun tempo cronometrato, complicando ulteriormente le sue poche chanche di diventare Campione.

Tolti i due principali protagonisti, Razgatlioglu si è preso la scena dando ben sette decimi a Leon Haslam, secondo davanti a Garrett Gerloff, che vanno a comporre una prima fila inedita occupata da due Yamaha. Chaz Davies apre la seconda fila in quarta posizione davanti a colui che lo sostituirà sulla Ducati ufficiale nella prossima stagione, ovvero Michael Ruben Rinaldi che dopo una difficile FP3 si è qualificato in quinta posizione.

Micheal Van Der Mark completa la seconda fila davanti ad Alex Lowes, settimo davanti agli spagnoli Alvaro Bautista e Xavi Fores. Tom Sykes riesce a portare la BMW in Top-10 con il 10° posto. Federico Caricasulo ha chiuso la Superpole in 13° posizione, mentre Matteo Ferrari scatterà dalla 17° posizione.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Yamaha Racing / Official Twitter Page

Non ci sono commenti