Marquez: “Ho dolore, ma mi dispiace di più per l’11° posto”. Lorenzo: “Caduta strana e setting sbagliato”

02 Novembre 2019 - 15:54
|
GP Malesia 2019

Sessione molto complicata per le HRC, con entrambi i piloti caduti e una caduta a testa durante le ultime libere e le prove ufficiali.




Sessione di qualifica da dimenticare per la Honda a Sepang. A parte Jorge Lorenzo, che non riesce a migliorare la sua situazione e partirà dalla sesta fila, stavolta anche Marc Marquez delude e partirà dall’undicesima casella, anche a causa della caduta dello spagnolo dopo un brutto highside in curva 2.

Per il Cabroncito è la peggior qualifica dal Mugello 2015, quando partì 13°. Lo spagnolo è più deluso per il posizionamento che per la caduta in sé, anche se rimane un po’ dolorante: “Sto bene, ho molto dolore in tutto il corpo dopo il grosso incidente. Abbiamo un buon setting per il passo gara, ma stavamo lottando un po’ con il giro veloce e soprattutto cercando qualcosa di più nel cambio di direzione. Le gomme erano pronte ma forse ero un po’ troppo aggressivo nel cambio di direzione. Onestamente, sono più deluso a partire dall’11° posto che con per l’incidente stesso. Dall’11° sarà difficile, anche se abbiamo avuto un buon ritmo nelle FP4. In questa stagione abbiamo avuto 17 qualifiche quasi perfette, ma vedremo cosa possiamo fare domani”.

Jorge Lorenzo invece, partirà dalla 18° casella e non riesce ad invertire la tendenza di questa stagione maledetta. Anche il maiorchino è caduto, ma durante le FP4: “Oggi è stato uno schianto molto strano, abbastanza imprevisto perché ho frenato un po’ troppo tardi e poi sono andato lungo. Quando sono entrato nell’asfalto fuori dalla curva 1, l’anteriore si è chiuso come se non ci fosse presa e mi sono capovolto. Fortunatamente, non sono rimasto ferito. Nel Q1 ho usato la seconda moto, ma penso che siamo andati leggermente nella direzione sbagliata con il setting. Ho eguagliato il mio miglior tempo sul giro del weekend, ma tutti gli altri sono migliorati. Siamo più vicini ai primi e sto cercando di ridurre il divario che abbiamo avuto a Motegi”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti