Fastback | GP Belgio 2010: nel caos di Spa esce fuori un super Hamilton

20 Agosto 2013 - 11:07
|




Mark Webber

Il Gran Premio del Belgio è il tredicesimo appuntamento del Campionato del Mondo 2010. Lewis Hamilton arriva a Spa da leader del campionato, seguito da Mark Webber, Sebastian Vettel e Fernando Alonso. Il weekend viene segnato dalle condizioni variabili del tempo dato che molte sessioni risulteranno segnate dalla pioggia. Le prove libere sono un vero e proprio terno a lotto: per via della pioggia e della pista in continua evoluzione non si riescono a stabilire i reali valori delle scuderie. La Renault, proprio in questa occasione, farà esordire il suo condotto F-Duct e a seguito delle polemiche sorte sulla flessibilità delle ali anteriori di Red Bull e Ferrari, la FIA decide che da questo Gran Premio tali ali dovranno sopportare un carico di 100 kg senza flettere più di 20 millimetri, contro i precedenti 10 mm a 50 kg. Il circuito viene modificato nella zona della curva Les Combes; viene asfaltato il bordo pista della chicane e vengono posti dei dissuasori per evitare il taglio della stessa.

La qualifica verrà caratterizzata dalla pioggia dato che le prime due sessioni verranno svolte con la pista bagnata. In queste condizioni difficili emergerà un grande Mark Webber che, sfruttando il momento giusto durante la Q3, farà segnare la pole position del GP del Belgio. Da notare la grandissima prestazioni di Lewis Hamilton che nonostante la pista leggermente bagnata nel finale di Q3 farà segnare il secondo crono dietro alla Red Bull di Webber. Seguono Kubica, Vettel e Button. Male le Ferrari che a causa delle basse temperature faranno segnare solamente il sesto tempo con Massa e il decimo tempo con Fernando Alonso. Da notare il passaggio di Q2 della Lotus di Kovalainen e della Virgin di Timo Glock.

TOP 10 QUALIFICHE GP BELGIO 2010

Pos # Pilota Costruttore Q1 Q2 Q3
1 6 Australia Mark Webber Austria Red Bull Renault 1’57″352 1’47″253 1’45″778
2 2 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren Mercedes 1’56″706 1’46″211 1’45″863
3 11 Polonia Robert Kubica Francia Renault 1’56″041 1’47″320 1’46″100
4 5 Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull Renault 1’58″487 1’47″245 1’46″127
5 1 Regno Unito Jenson Button Regno Unito McLaren Mercedes 1’57″981 1’46″790 1’46″206
6 7 Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 1’58″323 1’47″322 1’46″314
7 9 Brasile Rubens Barrichello Regno Unito Williams Cosworth 1’55″757 1’47″797 1’46″602
8 14 Germania Adrian Sutil India Force India Mercedes 1’58″730 1’47″292 1’46″659
9 10 Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Williams Cosworth 1’55″442 1’47″821 1’47″053
10 8 Spagna Fernando Alonso Italia Ferrari 1’57″023 1’47″544 1’47″441

 

Contatto Alonso- Barrichello alla Bus Stop

Al via Webber, come al suo solito, sbaglia completamente la partenza e viene sfilato dalla Mclaren di Hamilton e dalla Renault di Kubica. Successivamente subirà il sorpasso anche di Vettel e Button. Già nel corso del primo giro la pioggia fa la comparsa sul tracciato: l’acqua iniziata a cadere nel tratto finale della pista costringe molti piloti ad andare “lunghi” al termine del rettilineo che porta alla chicane Bus stop. Nella concitazione del momento, Fernando Alonso viene tamponato pesantemente dalla Williams di Rubens Barrichello. Al contrario del brasiliano, la F10 dello spagnolo non subirà danni e continuerà la gara anche se dal fondo del gruppo. Lo spagnolo, in cerca di una strategia differenziata, torna ai box per montare gomme intermedie, sperando che la pioggia si distribuisca in tutto il tracciato.

Button, Kubica e Vettel a La Source

Una Safety Car, uscita per motivi di sicurezza, sembra favorirlo ma in realtà la pioggia termina presto tanto che Alonso è costretto a un’altra sosta per tornare alle gomme precedenti. Riprenderà la corsa in ultima posizione. Al quindicesimo giro arriva il secondo colpo di scena del Gran Premio: Sebastian Vettel tenta un sorpasso azzardato nei confronti di Jenson Button all’esterno della chicane Bus Stop centrandolo in pieno. Button sarà costretto al ritiro per la rottura di un radiatore e il tedesco verrà penalizzato con un drive through, ritrovandosi così al centro del gruppo. Non contento del contatto con Button, Vettel sarà responsabile di un contatto con Vitantonio Liuzzi che gli causerà la foratura della posteriore sinistra. Del contatto Button-Vettel ne approfitterà Kubica per issarsi in seconda posizione, davanti a Webber e Massa. I colpi di scena non finiscono però qui: intorno alla trentatreesima tornata ricomincia a piovere in modo copioso: Hamilton va fuori pista nella curva Rivage, rischiando di battere contro le barriere ma, con una grandissima manovra, riesce a evitare l’urto con le barriere laterali e a tornare sull’asfalto in prima posizione.

Il podio

A questo punto tutti optano per le gomme da bagnato, con Vettel e Glock che tentano la carta delle gomme Full Wet. Il valzer dei pit stop si rivela però un caos totale: prima Kubica va lungo e quasi investe un suo meccanico, venendo così superato da Webber. Inoltre Vettel e Alonso rischiano il contatto in pit lane. Proprio lo spagnolo qualche tornata dopo sarà autore di un testa coda che lo costringerà al ritiro. Da quel momento in poi, visto la pioggia e le condizioni difficili dell’asfalto, i piloti penseranno più ad amministrare le posizioni. Lewis Hamilton conquisterà quindi il primo Gran Premio del Belgio della carriera seguito da Mark Webber e da un sorprendente Robert Kubica. Il ritiro di Alonso e la brutta prestazioni di Vettel isseranno Webber e Hamilton con possibili candidati alla lotta finale per il titolo. L’inglese della Mclaren farà segnare anche il giro più veloce del GP. Punti iridati anche per Massa, Sutil, Rosberg, Schumacher, Kobayashi, Petrov e Liuzzi.

CLASSIFICA FINALE GP BELGIO 2010

Pos # Pilota Costruttore Tempo/Ritiro
1 2 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren Mercedes 1:29.04.268
2 6 Australia Mark Webber Austria Red Bull Renault +1.571
3 11 Polonia Robert Kubica Francia Renault +3.493
4 7 Brasile Felipe Massa Italia Ferrari +8.264
5 14 Germania Adrian Sutil India Force India Mercedes +9.094
6 4 Germania Nico Rosberg Germania Mercedes GP +12.359
7 3 Germania Michael Schumacher Germania Mercedes GP +15.548
8 23 Giappone Kamui Kobayashi Svizzera BMW Sauber Ferrari +16.678
9 12 Russia Vitaly Petrov Francia Renault +23.851
10 15 Italia Vitantonio Liuzzi India Force India Mercedes +34.831
11 22 Spagna Pedro de la Rosa Svizzera BMW Sauber Ferrari +36.019
12 16 Svizzera Sébastien Buemi Italia Toro Rosso Ferrari +39.815
13 17 Spagna Jaime Alguersuari Italia Toro Rosso Ferrari +49.457
14 10 Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Williams Cosworth +1 Giro
15 5 Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull Renault +1 Giro
16 19 Finlandia Heikki Kovalainen Malesia Lotus Cosworth +1 Giro
17 25 Brasile Lucas di Grassi Regno Unito Virgin Cosworth +1 Giro
18 24 Germania Timo Glock Regno Unito Virgin Cosworth +1 Giro
19 18 Italia Jarno Trulli Malesia Lotus Cosworth +1 Giro
20 20 Giappone Sakon Yamamoto Spagna HRT Cosworth +2 Giri
Rit 8 Spagna Fernando Alonso Italia Ferrari Incidente
Rit 1 Regno Unito Jenson Button Regno Unito McLaren Mercedes Incidente
Rit 21 Brasile Bruno Senna Spagna HRT Cosworth Sospensione
Rit 9 Brasile Rubens Barrichello Regno Unito Williams-Cosworth Incidente

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: