F1 Esports Pro Exhibition | Brendon Leigh torna al successo su Mercedes

19 Aprile 2020 - 19:14
|

Dopo la vittoria dominante di Frederik Rasmussen in Australia, i piloti della F1 Pro Series si spostano in Cina, sul circuito di Shanghai.




Seconda gara della stagione per i piloti Esport, dopo Melbourne è il momento della Cina, sul circuito di Shanghai. Le qualifiche sono bagnate, prima con gomme full-wet mentre verso la fine della sessione i piloti hanno montato le gomme intermedie. La pole position la conquista Brendon Leigh, due volte campione esports, davanti a Frederik Rasmussen ed Alvaro Carreton sulla Williams.

Alla partenza Leigh su Mercedes si porta dietro il pilota Red Bull Rasmussen. Daniel Bereznay su Alfa Romeo sorpassa la Williams di Carreton, partito con gomma media. Al giro 3 ci sono i primi pit-stop: Haddad (Racing Point), Bonito (Ferrari) e Bereznay. Un giro dopo si fermano anche gli ultimi piloti su gomma rossa, lasciando così i piloti su gomma media in testa. Rasmussen aveva preso virtualmente la testa della gara, salvo poi essere sorpassato da Leigh. Al giro 8 Marcel Kiefer (Toro Rosso) con un cambio di traiettoria in rettilineo sbatte fuori Lucas Blakely (Racing Point). Alvaro Carreton rientra dal pit-stop 4° e con gomma soft si avvicina subito agli avversari. Al penultimo giro Rasmussen prova a sorpassare Leigh al tornantino, senza successo pero’.

Brendon Leigh riesce a tenere Rasmussen e va a vincere il GP di Cina proprio davanti al danese, chiude il podio Carreton su Williams. Appena fuori dal podio il campione in carica David Tonizza, 5° Bereznay su Alfa Romeo davanti al nostro Daniele Haddad. Settima posizione per l’altra Ferrari di Enzo Bonito. Chiudono la zona punti Salih Saltunc su Mclaren, Cedric Thomé su Haas e Marcel Kiefer si prende l’ultimo punto disponibile.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©codemasters.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: